Braccia spezzate per il boss Saltalamacchia: pestaggio a sangue in carcere

saltalamacchia

Il ras Eduardo Saltalamacchia arrestato un mese fa con le accuse di estorsione, rapina e lesioni, è stato pestato a sangue all'interno del carcere

Il ras emergente della Pignasecca Eduardo Saltalamacchia arrestato un mese fa con le accuse di estorsione, rapina e lesioni, è stato pestato a sangue all’interno del carcere. Si sospetta un regolamento di conti.

Boss Saltalamacchia pestato a sangue: l’omertà in carcere

Un’aggressione in piena regola: la vittima, il boss Saltalamacchia, arrestato un mese fa con le accuse di estorsione, rapina e lesioni. L’episodio si è verificato durante l’ora d’aria il giorno dopo il suo arresto.

Quando gli agenti della Penitenziaria sono intervenuti nel corridoio, perché attirati dalle urla di Saltalamacchia, hanno trovato il ras riverso in terra. Nessun testimone, nessuno ha visto nè udito nulla.

A quanto pare il boss, finito in carcere perché accusato di aver picchiato un ragazzo sospettato di aver rubato uno scooter, è stato picchiato a sangue e in due sono saltati sulle braccia della vittima, così da spezzargliele entrambe. Forse per un regolamento di conti.

Fonte: il Corriere del Mezzogiorno