Cronaca

Bracconaggio sulla costiera amalfitana: le accuse del WWF

MASSA LUBRENSE. Trovato un esemplare femmina di sparviero (Accipiter nisus), recuperato lo scorso sabato grazie all’intervento dei carabinieri forestali e dei volontari del WWF. Portato al Centro recupero fauna selvatica al Frullone di Napoli, dall’esame radiografico è risultata la presenza di pallini di arma da fuoco.

La nota del WWF Terre del Tirreno

Dopo la Poiana colpita ad un’ala e all’addome da un bracconiere a Moiano (Vico Equense) pochi giorni fa.(scomparsa in ospedale per le ferite riportate) e la scoperta dei tre rapaci morti sulla spiaggia di Meta, a cui si aggiunge una ennesima poiana ferita, segnalata sempre a Vico la scorsa domenica, sale a 6 il numero di specie protette (tra poiane, gheppio e sparviero) rinvenute nell’ultima settimana tra Vico e Massa. Ciò è reso noto dal WWF Terre del Tirreno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button