Cronaca

Giugliano, bruciava lana di pecora: avvistato con l’elicottero, arrestato

Colto a bruciare lana di pecora. I carabinieri della compagnia di Giugliano e dell’elinucleo di Pontecagnano, durante un sorvolo del territorio per prevenire i reati ambientali hanno notato, nei pressi di via Madonna del Pantano a Varcaturo, una colonna di fumo.

Scoperto a bruciare lana di pecora, l’arresto

L’origine era visibile in un rogo che era stato acceso in un terreno e vicino al fuoco si scorgeva una persona. Effettuata la manovra di atterraggio i carabinieri hanno quindi bloccato l’uomo che aveva appiccato il fuoco; lo hanno identificato in Michele Galoppo, un 63enne di Villa Literno (Caserta), e lo hanno arrestato in flagranza per combustione illecita di rifiuti.

Incendio domato

I militari hanno poi domato le fiamme con acqua e terra. Il 63enne stava bruciando una grossa quantità di lana di pecora; sul terreno inoltre c’erano i resti di imballaggi di cartone e teli di plastica.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button