Cronaca

Il business delle mimose, bancarelle abusive sequestrate

Il business delle mimose, bancarelle abusive sequestrate. I controlli della polizia hanno permesso di fermare dei venditori ambulanti.

Il business delle mimose, bancarelle abusive sequestrate

Nell’ambito dei controlli mirati al contrasto dell’abusivismo commerciale, messi in campo su tutto il territorio cittadino dal comandante della Polizia municipale di Napoli, generale Ciro Esposito, questa mattina gli agenti dell’unità operativa di Fuorigrotta, diretti dal capitano Ciro Guadagnino, hanno controllato l’area di competenza.


sequestro mimose


Venditori privi di autorizzazione

In particolare in via D’Alessandro a Bagnoli un’officina è risultata priva di ogni tipo di autorizzazione: il banco lavoro e tutta l’attrezzatura sono stati sequestrati. Stessa sorte è toccata ad un’altra officina in zona Cavalleggeri, risultata ugualmente priva di qualsiasi autorizzazione ad esercitare. Un’altra attività di meccanico, invece, è stata verbalizzata perché occupava abusivamente il suolo pubblico, oltre a essere priva di scia sanitaria e non in regola col pagamento del passo carraio.

Numerosi sequestri sono stati effettuati, poi, nei confronti di molti venditori abusivi di mimose che stamattina, in occasione della festa della donna, con banchetti di fortuna sistemati ai bordi dei marciapiedi, si accingevano a commercializzare fiori. In particolare le strade controllate sono state: viale Augusto,via Giulio Cesare, Largo Lala, via Leopardi, viale Kennedy, via Diocleziano e via Cavalleggeri d’Aosta. Sono stati elevati verbali con sanzioni pecunarie per 40mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button