PoliticaSpeciale Elezioni

Elezioni Comunali, a Caivano si vota per il nuovo sindaco: liste e candidati

A Caivano si vota per le elezioni comunali che avranno luogo domenica 20 settembre dalle dalle ore 7 alle ore 23 e lunedì 21 settembre dalle ore 7 alle ore 15. L’eventuale turno di ballottaggio delle elezioni amministrative si terrà il 4 e 5 ottobre. I cittadini sono chiamati a scegliere il nuovo sindaco e i consiglieri comunali. 

Elezioni comunali 2020 a Caivano, i candidati a sindaco

Candidato sindaco Salvatore Ponticelli

Lista Fratelli d’Italia

  • Angelino Angelo
  • Auletta Rosa
  • Azzolio Maria
  • Caruso Salvatore
  • Cima Stefano
  • Coscia Davide
  • Del Prete Mariano
  • Del Prete Mario
  • Di Micco Luigi
  • Falco Teresa
  • Galdieri Domenico
  • Lazzaro Ciro
  • Magri Franco
  • Malasomma Daniela
  • Meola Claudio
  • Papaccioli Anna
  • Parrella Giuseppe
  • Portoghese Raffaela
  • Savarese Vincenzo
  • Sinno Elisabetta
  • Vasaturo Salvatore Marco

Lista Forza Italia

  • Angelino Giovanna
  • Barisciano Giuseppina
  • Billino Raffaele
  • Buonfiglio Vincenza detta Cinzia
  • Cacciapuoti Alessandra
  • Castaldo Anna detta Anna
  • Castelli Alfonso
  • Celiento Salvatore
  • Cosentino Rosita
  • Di Micco Paola
  • Donesi Anna
  • Falco Maria Consiglia detta Maria
  • Gallotta Salvatore
  • Grieco Rosa
  • Imparato Pasquale
  • Laurenza Alessandra
  • Magri Antonio
  • Mellone Giuseppe detto Peppe
  • Monfrecola Antonietta detta Antonella
  • Nappa Umberto
  • Parrella Gennaro detto Gepar
  • Ponticelli Gaetano
  • Semonella Vincenzo detto Enzo
  • Vetrano Marcello

Lista L’Arca

  • Aversano Valeria
  • Balsamo Arturo
  • Camera Lucia
  • Celiento Angelo
  • Ciccone Vincenzo
  • De Falco Marino
  • Di Costanzo Pierantonio
  • Di Stefano Francesca Giuseppa
  • Esposito Gianluca
  • Falco Luigi detto Gigiotto
  • Ferrucci Iolanda
  • Formicola Filomena detta Mena
  • Formisano Michele
  • Marinielli Pietro
  • Marzano Marina
  • Mennillo Maria
  • Natale Roberta
  • Ponticelli Antonietta
  • Scarfato Elvira
  • Semonella Umberto
  • Topa Fortuna
  • Valentino Pantaleo
  • Vitale Maria Luisa
  • Zampella Carmela

Candidato sindaco Antonio Angelino

Lista Caivano Oltre

  • Orsella Russo
  • Giuseppe Carofilo
  • Michele Picone
  • Raffaele Angelino
  • Biagio Barra
  • Salvatore Cafaro
  • Luigi Chioccarelli
  • Carmela Cristiano
  • Filomena Maria Rosaria Di Gaetano
  • Antonio Di Lorenzo
  • Francesco Gargiulo
  • Alessandra Giallaurito
  • Lorenzo Iniziato
  • Aniello Mariniello
  • Domenico Mennillo
  • Dario Mocerino
  • Francesco Montarino
  • Giuseppe Perrotta
  • Martino Pezzella
  • Silvia Piccolo
  • Katia Pollo
  • Angelica Ponticelli
  • Caterina Raniero
  • Giuseppa Maria Rocco

Lista Caivano Conta

  • Ester Catalano
  • Imma Grande
  • Serena Ariemma
  • Diana Bellastella
  • Carmine Caso
  • Emanuel Cendron
  • Immacolata Chinese
  • Luigi detto Gino D’Angelo
  • Marianna detta Marianna D’Angelo
  • Luisa De Cicco
  • Vincenzo Del Prete
  • Luigi Esposito
  • Antonio Falco
  • Maria Teresa Fiammingo
  • Antonio Frezza
  • Gessica Grazioso
  • Giuseppe Leodato
  • Teresa Lunario
  • Alberto Palmieri
  • Martina Palmiero
  • Immacolata detta Titta Ramaglia
  • Giuseppe Russo
  • Emanuele Scuotto
  • Pasquale Setola

Lista Udc

  •  Enzo Pinto
  • Luigi Di Michele
  • Carmela Fortunato
  • Jessica Falco
  • Mario Palmiero
  • Carmela D’Ambrosio
  • Ivana Della Rossa
  • Elena Di Lauro
  • Addolorata Marra
  • Raffaella Massaro
  • Antonio D’Ambra
  • Angelica De Micco
  • Maria Fiume
  • Michela Del prete
  • Cecilia De Martino
  • Giovanni Fatigati
  • Clelia Russo
  • Michela Della gatta
  • Agostino Severino
  • Alessandro Migallo
  • Antonio Castaldo
  • Marica Capio

Lista La Svolta

  •  Luigi Padricelli
  • Maria Laura Falco
  • Antonio Russo
  • Valentina De Magistris
  • Vincenzo Egarese
  • Filomena Laurenza,
  • Raffaele Daniele
  • Marialuisa Delfino
  • Stefano Sbordone
  • Geta Vastarella
  • Antonello Galdiero
  • Luisa Scudellaro
  • Emanuele Vottis
  • Raffaella Staiano
  • Antonio Erubino
  • Daniela Giannotti
  • Giuseppe Carera
  • Annamaria Rosano
  • Pasquale Balsamo
  • Leonora De Micco
  • Salvatore Napoletano
  • Elena Caputo
  • Biagio Di Micco
  • Rosa Esposito

 


Candidato sindaco Enzo Falco

Lista Orgoglio Campano

  • Del Gaudio Raffaele
  • Peluso Carmine
  • Alibrico Giovanbattista
  • Falco Pietro
  • Altamura Luisa
  • Barattolo Maria
  • Barra Luisa
  • Galzo Giuseppe
  • Celiento Antonio
  • D’Angelo Filomena
  • Esposito anna
  • Falco Maddalena
  • Garotti Andrea
  • Gifuni Angelo
  • Iorio Nicola
  • Natale Daniela
  • Natale Maria
  • Piccirillo Gennaro
  • Semonella Giovanna
  • Strianese Giuseppe
  • Grimaldi Anna
  • Ralvoni pasquale Valerio
  • Santoro Giovanna

Lista Noi Campani

  • Falco Domenico
  • Antonelli Tonia
  • Avallone Giuseppina
  • Bamba Ibrahima Stephane
  • Bianco Adriana
  • Castaldo Claudio
  • Cristiano Maria Michela
  • Elietto Gianmarco
  • Esposito Giuseppina
  • Fusco anna
  • Laurenza Marianna
  • Lionelli Gaetano
  • Maggio Lorenzo
  • Palmiero Salvatore
  • Pangia Pasquale
  • Peluso Leopoldo
  • Perrotta Carlo
  • Ponticelli Giuseppe
  • Russo Renato
  • Tavano Pasquale
  • Tavino Margherita
  • Terracciano Antonia
  • Toraldo Domenica
  • Viro Teresa

Lista Articolo Uno – Europa Verde

  • Maria Donesi
  • Tiziana Daniele
  • Antonio Perrotta
  • Antonio Daniele
  • Giovanbattista D’Ambrosio
  • Liliana Di Micco
  • Antonio Annavale
  • Angelo Della Gatta
  • Francesca Bianco
  • Carmine Catalano
  • Martina D’Ambrosio
  • Paolo Feliciello
  • Domenico Marzano
  • Francesco Possente
  • Gaetano Palmiero
  • Daniele Sansica
  • Remo Seggiotti
  • Rosaria Pomepeo Feliciello
  • Barbara Bonetti
  • Rosaria Palladino
  • Antonio Setola
  • Gennaro Canale

Lista Democratici Riformisti

  • Angelino Rosa detta Rossella
  • Girolamo Perna
  • Rosa Ambrosio
  • Angela Benfonce
  • Domenico Cantiello
  • Giovanni Cerrito
  • Patrizia Conte
  • Antonio De Domenico
  • Raffaele D’Elia
  • Mauro Duro
  • Arianna Esposito
  • Nicola Frezza
  • Valentina Gagliano
  • Carmela Gaudino
  • Amalia Ievoli
  • Domenico Marino
  • Giuseppe Onesto
  • Raffaele Piacentile
  • Antonio Rametta
  • Gabriella Vastano
  • Raffaele Vettone
  • Nunzio Angelino
  • Lucia Autorino

Movimento 5 Stelle Caivano

  • Pasqualino Penza
  • Francesco Giuliano
  • Maria Giuseppina Bervicato
  • Luigi Sirletti
  • Francesco Gigante
  • Giuseppe Bianco
  • Antonio Novellino
  • Andrea Semonella
  • Nicoloa Chioccarelli Piccolo
  • Carmela Bencivenga
  • Donato Monaco
  • Giusy Iannicelli
  • Teresa Conzo
  • Carmelina Angelino Daniele
  • Carla Savarese
  • Alessio Essolito
  • Patrizia Quarto
  • Renato Palmiero
  • Raffaele Ponticelli

Lista Italia Viva

  • Emione Francesco
  • Acerra Domenico
  • Alboretti Giovanni
  • Angelino Giuseppe
  • Belardo Armando
  • Capretto Salvatore
  • Celiento Michelina
  • Cipolla Anna
  • Di Biase Carmela
  • Di Costanzo Maria Carmina
  • Falco Maria
  • Fusco Adelaide
  • Gallinaro Vincenzo
  • Lisbino Emilio
  • Melillo Leopoldo
  • Mennillo Pasquale
  • Natale Vincenzo
  • Palmiero Giovanna
  • Palumbo Giulia
  • Pisano Ciro
  • Quattrocchi Eugenio
  • Russo Carmela
  • Topa Luisa
  • Zampella Raffaella

Come votare il sindaco

L’elezione del sindaco e del consiglio comunale si effettua con il sistema maggioritario secco in base al quale la lista che ottiene più voti vince. Con la lista dei candidati al consiglio deve essere indicato il nome del candidato alla carica di sindaco ed il programma amministrativo.  Nella scheda, dunque, a fianco del contrassegno, è indicato il nome del candidato sindaco. Ogni elettore può:

  • votare per il candidato sindaco, segnando il relativo contrassegno;
  • esprimere un voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere rientrante nella lista collegata al sindaco prescelto scrivendo il cognome del consigliere nella riga stampata sotto il medesimo contrassegno.

Nei comuni con popolazione compresa tra 5mila e 15mila abitanti, ciascun elettore può esprimere, nelle apposite righe stampate sotto il medesimo contrassegno, uno o due voti di preferenza, scrivendo il cognome di non più di due candidati compresi nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. Quando l’elettore omette il voto al contrassegno di lista, ma esprime correttamente il voto di preferenza per un candidato a consigliere, s’intende validamente votata:

  • la lista a cui appartiene il candidato votato;
  • il candidato a consigliere votato;
  • il candidato sindaco, collegato con la lista a cui appartiene il candidato consigliere votato.

Il voto al candidato sindaco vale anche come voto alla lista collegata non essendo previsto il cosiddetto “voto disgiunto”. Alla lista dei candidati a consigliere comunale sono assegnati tanti voti quanti sono i voti conseguiti dal candidato sindaco a questa collegato. La ripartizione dei seggi fra le liste di candidati è effettuata dopo la proclamazione dell’elezione del sindaco. Alla lista collegata al sindaco eletto sono attribuiti due terzi  15
dei seggi assegnati al consiglio. I restanti seggi sono ripartiti proporzionalmente fra le altre liste. È disciplinata l’ipotesi particolare in cui sia stata ammessa o presentata una sola lista; in tal caso l’elezione è valida se la lista ed il sindaco ad essa collegato abbiano ottenuto un numero di voti validi non inferiore al 50 per cento dei votanti ed il numero dei votanti non sia stato inferiore al 50 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del Comune. Qualora non siano state raggiunte tali percentuali, l’elezione è nulla.

Elezione del sindaco nei comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti

Il sindaco è eletto a suffragio universale e diretto, contestualmente all’elezione del consiglio comunale, e con sistema a maggioranza assoluta, per cui risulta vincitore il candidato sindaco che ottiene il 50% più uno dei voti validi. Se nessun candidato raggiunge tale quorum, si passa al secondo turno che si svolge, nella seconda domenica successiva a quella del primo, tra i due candidati che hanno conseguito più voti. Per i candidati ammessi al turno di ballottaggio restano fermi i collegamenti con le liste per l’elezione del consiglio dichiarati al primo turno.

Tuttavia, questi hanno facoltà, entro sette giorni dalla prima votazione, di dichiarare il collegamento con ulteriori liste rispetto a quelle del primo turno. Ciascun elettore può, con unico voto, votare per un candidato alla carica di sindaco e per una delle liste ad esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste. L’elettore può anche votare per un candidato alla carica di sindaco, non collegato alla lista prescelta, tracciando un segno sul relativo rettangolo (voto disgiunto).

Elezione del consiglio nei comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti

Le liste per il consiglio comunale devono indicare un numero di candidati non superiore a quello dei consiglieri da eleggere e non inferiore ai due terzi; nelle liste dei candidati nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore a due terzi, con arrotondamento all’unità superiore qualora il numero dei candidati del
sesso meno rappresentato da comprendere nella lista contenga una cifra decimale inferiore a 50 centesimi.

Accanto alla lista va indicato il candidato alla carica di sindaco ed il programma amministrativo da affiggere all’albo pretorio. Più liste possono indicare lo stesso candidato, presentando il medesimo programma amministrativo e si considerano fra loro collegate. In ordine all’attribuzione dei seggi, non sono ammesse le liste che abbiano ottenuto
al primo turno meno del 3 per cento dei voti validi e che non appartengono a nessun gruppo di liste che, nel primo turno, abbia superato tale soglia; alla lista collegata al sindaco eletto, che abbia ottenuto almeno il 40 per cento dei voti validi, è assegnato il 60 per cento dei seggi (premio di maggioranza). La proclamazione degli eletti è effettuata dal presidente dell’ufficio centrale elettorale dopo il riepilogo dei risultati nelle diverse sezioni.

Il sindaco entro tre giorni dalla chiusura delle operazioni di scrutinio pubblica i risultati delle elezioni e li notifica agli eletti. Il consiglio comunale, nella seduta successiva alle elezioni, prima di deliberare su qualsiasi altro oggetto, ed anche se non sono stati avanzati reclami, deve esaminare le condizioni del sindaco e dei consiglieri e dichiararne l’ineleggibilità, qualora sussista una delle cause previste dalla legge.


Elezioni Comunali 2020, tutto quello che c’è da sapere


 

Articoli correlati

Back to top button