Cultura ed Eventi

Campionati di Corsa Campestre, Zinno: “Sport è integrazione”

SAN GIORGIO A CREMANO. Lo sport per crescere. Anche quest’anno si svolgerà a San Giorgio a Cremano la finale dei Campionati studenteschi di corsa campestre destinata ai ragazzi delle scuole di tutta la provincia di Napoli. La manifestazione sportiva che rientra nelle gare di atletica leggera,attirerà sul territorio centinaia di persone  con evidenti ricadute positive sul territorio. L’evento si svolgerà domani, 8 e venerdì 9 marzo ed è patrocinato dalla Città di San Giorgio a Cremano.

L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, ha accolto infatti la proposta della Federazione Italiana di Atletica Leggera – Fidal che ha scelto la città di San Giorgio come sede ideale per la finale del Campionato Studentesco, anche in virtù dell’ importanza che l’amministrazione attribuisce da sempre allo sport come incentivo al rispetto dell’altro, oltre che occasione di aggregazione, condivisione e crescita.

 L’appuntamento sportivo si svolgerà nello spazio antistante l’I.C. Don Milani – Dorso, tra Cupa San Michele e via Manzoni. Si tratta di uno degli appuntamenti più importanti del mondo studentesco in Campania, organizzato di concerto con l’Ufficio Scolastico Regionale della Campania e il Comitato Regionale CONI Campania.

Le dichiarazioni delle istituzioni

“Per questo evento si prevede la partecipazione di oltre 360 giovani atleti con i rispettivi allenatori, docenti, genitori e rappresentanti della Federazione e del Coni – spiega il sindaco Giorgio Zinno – e questo rappresenta per San Giorgio a Cremano un’occasione di accoglienza, con il conseguente indotto economico che ne deriva. Inoltre, grazie ad eventi di tal genere la nostra città diventa sempre più un punto di riferimento dell’intera provincia anche per lo sport, oltre che per la cultura e le buone pratiche”.

Sono diverse le manifestazioni sportive che si svolgono a San Giorgio a Cremano nel corso dell’anno, nelle discipline più disparate: dal judo al pattinaggio, alla ginnastica artistica. E naturalmente il calcio. Tutte con un risvolto anche sociale. Anche questa competizione dedicata alla corsa rientra nell’ottica generale di diffondere, oltre alla praticamotoria e alla promozione di uno stile di vita sano, la diffusione dei valori educativi del fair play,  anche come deterrente a forme di bullismo e cyberbullismo.

“Questo evento – conclude Ciro Sarno – ha per la sua natura, non solo la capacità di promuovere la città di San Giorgio a Cremano all’esterno,  ma anche indubbie finalità aggregative e sociali con ricadute virtuose anche su minori e famiglie sangiorgesi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button