Cronaca

Cancro alla prostata, il Pascale utilizza una App

NAPOLI. Un’applicazione pensata per seguire costantemente i pazienti prostatici e allo stesso tempo per limitare quanto più possibile gli accessi ospedalieri: lo riporta l’Ansa.

L’applicazione

È la medicina che si mette al passo con i tempi: i pazienti con cancro della prostata, trattati presso la Radioterapia del Pascale, diretta da Paolo Muto, alla fine del trattamento radiante riceveranno le credenziali di accesso all’App ProstateRadioTherapy (PRT) e potranno comodamente da casa trasmettere ai medici radioterapisti che li hanno seguiti, i dati riguardanti l’andamento dei markers tumorali e la sintomatologia post-trattamento; potranno, inoltre, compilare i questionari relativi alla qualità di vita e alla funzionalità sessuale.

In tempo reale l’App sarà in grado di creare un Alert per il medico dell’avvenuto collegamento con il paziente che riceverà la notifica del controllo effettuato se i dati risulteranno nella norma.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button