Cronaca

Cani avvelenati nei pressi della piscina, che vergogna

ROCCARAINOLA. Una pratica spietata, degna del peggiore degli esseri umani: cinque cani meticci di taglia media – come riportato dal quotidiano Il Mattino – sono stati trovati morti, nella giornata di ieri, nei pressi della piscina comunale. Tutti presentavano bava alla bocca e occhi sbarrati, segni di avvelenamento. Diverse segnalazioni sono arrivate ai carabinieri forestali della stazione di Roccarainola, che hanno avviato le indagini, e all’Asl comptetente per territorio.

I cani

I quattro di razza meticcia e un maremmano, evidentemente scappato da qualche parte e che si era unito al gruppo molto più consistente, sono stati trovati tutti nel giro di pochi metri, segno evidente che probabilmente la dose di veleno era talmente forte che non ha dato la possibilità alle povere bestioline di allontanarsi di molto. I cani erano circa una decina, tutti docili e non pericolosi accuditi dalle persone del posto. Resta da capire ora dove sono finiti gli altri e, soprattutto, chi e perché ha dato in pasto cibo avvelenato. Episodi analoghi si erano già verificati qualche anno fa proprio a Roccarainola e San Paolo Bel Sito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button