Cronaca

Caos ambulanze e pronto soccorso: la risposta dell’Asl

NAPOLI. Di seguito la nota diffusa da Il Mattino riguardo l’emergenza che ieri ha mandato in tilt il servizio del 118 negli ospedali napoletani.

La nota

«Con riferimento a quanto riportato dalla stampa circa la segnalazione di autoambulanze ferme presso i Pronto Soccorso dei Plessi Ospedalieri di Napoli per il mancato sbarellamento immediato dei pazienti ivi trasportati e ritenuti necessari di cure urgenti per gravità media-alta (codici verdi-rossi) che avrebbe mandato in tilt il servizio 118, il Direttore Generale ASL NA1 dr. Mario Forlenza tiene a precisare che tale problematica è stata affrontata con un provvedimento del 7.8.2017 (allegato) con cui sono state date precise disposizioni ai Direttori dei Pronti Soccorso e delle Direzioni Sanitarie dei PP.OO. della ASL per monitorare i tempi di sbarellamento che hanno appunto conseguenze sulla intera funzionalità del servizio 118. Naturalmente nonostante l’impegno aziendale puo’ verificarsi una situazione del tutto eccezionale come quella verificatesi nella giornata del 2 febbraio u.s. L’impegno della Direzione Generale della ASL Napoli 1 centro continua per dare certezza ai cittadini napoletani che l’assistenza sanitaria e’ garantita anche nel Centro Storico . A tal fine il D.g. Forlenza A fa sapere che ha convocato, per la prossima settimana, presso la sede Asl, il Presidente della II* Municipalità per un confronto aperto con lo stesso che su facebook e sulla stampa ha denunciato che un cittadino del centro storico colpito da infarto non avrebbe alcuna possibilità di salvarsi essendo a suo dire state smantellate le strutture sanitarie territoriali. Tale denuncia a parere del Dg e’ infondata e si configura come un procurato allarme sanitario del tutto ingiustificato». (Fonte: Il Mattino)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button