Cronaca

Capodanno, sequestrati 1,8 tonnellate di botti in un’abitazione

BRUSCIANO. Un uomo di 34 anni, incensurato, è stato arrestato dai carabinieri della tenenza di Casalnuovo e della stazione di Pomigliano d’Arco in quanto deteneva in casa 1,8 tonnellate di botti da utilizzare o vendere in vista di Capodanno. I fuochi d’artificio sequestrati dai militari sono ben 3.265 ordigni pirotecnici, di cui 265 conservati nel salotto della propria abitazione.

L’arresto e il sequestro

Come riportato dall’Ansa, tra i botti sequestrati ci sono anche le cosiddette bombe, confezionate in maniera artigianale. Dalle bombe contenenti 175 grammi di esplosivo alle “bombe Hamsik 17”, ovvero bombe da lancio con mortaio.

Denunciato in stato di libertà anche il fratello del 34enne, un uomo di 37 anni, anche lui incensurato, sorpreso ad aiutare l’arrestato nello stoccaggio dei botti in stanza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button