Cronaca

Cardito, sospesa la preside della scuola che frequentava Giuseppe: avrebbe ingnorato le segnalazioni delle insegnanti in merito alle condizioni dal bambino. Per l’omicidio del bimbo è indagato il patrigno, Tony Essobti Badre.

Cardito, omicidio del piccolo Giuseppe: sospesa la preside della scuola

Secondo le indagini, la preside dell’istituto avrebbe ignorato le segnalazioni inoltrare dalle insegnanti del piccolo, per questo Rosa Esca, la dirigente, è stata sospesa da ruolo e stipendio.

La responsabile dell’istituto comprensivo “Quasimodo” di Crispano, la scuola frequentata dal piccolo Giuseppe, non ha tutelato il bambino, lasciando cadere nel vuoto le segnalazioni che alcune insegnanti le avevano inoltrato.

Tanti segnali ignorati

Non era la prima volta, più volte a scuola il piccolo Giuseppe era arrivato pieno di lividi ed aveva confessato i pestaggi, che erano stati segnalati anche alla dirigente scolastica.

Evidentemente nessuno, nella rete di assistenza familiare, scolastica e comunale ha fatto il proprio dovere per salvare quel bimbo, infine ucciso da quel patrigno violento.

Le accuse

Rosa Esca, la dirigente dell’ istituto comprensivo “Quasimodo” di Crispano,  ha ricevuto il provvedimento disciplinare in queste ore. Sono state sospese dal servizio anche le due maestre del piccolo,Emanuela e Franca, finite nell’inchiesta della Procura di Napoli Nord.

La Procura le ha indagate per omessa denuncia, visto che il bambino, ma anche la sorellina appena più grande, arrivavano spesso a scuola con segni di percosse e violenza.

 

Articoli correlati

Back to top button