Cronaca

Cardito, al processo per l’uccisione di un bambino di 7 anni: “Chiedo perdono, ero drogato”

Fu in preda ad un attimo di follia. In I grado è stato condannato all'ergastolo

Cardito, al processo per l’uccisione di un bambino di 7 anni: “Chiedo perdono, ero drogato”. Tony Babre sta celebrando il processo di II grado presso la  Corte di Assise di Appello di Napoli per l’omicidio del figlio nel 2019.

Cardito, padre al processo per l’uccisione di un bambino

Nel gennaio del 2019 l’uomo uccise a bastonate il figlio della compagna di 7 anni, Giuseppe Dorice, e tentò di uccidere anche la sorellina a Cardito, nel Napoletano.

L’uomo, condannato all’ergastolo in I grado, sta svolgendo il processo di II grado. In tale occasione, come riporta Corriere.it, ha fornito delle dichiarazioni su tale assassinio.

Vittima di un raptus

Nei suoi confronti vi sono le accuse di concorso in omicidio e tentato omicidio volontario. L’uomo ha dichiarato di essere stato vittima di un momento di follia e di essere sotto effetto di stupefacenti, in particolare di una canna. Adesso chiede perdono per quel gesto di follia.

Articoli correlati

Back to top button