Curiosità

Ancelotti riapre alla Nazionale: “Non è un’ipotesi lontana”

NAPOLI. Il tecnico Carlo Ancelotti riapre alla Nazionale: “Non è un’ipotesi lontana. Anche se per tutti è ancora un po’ presto per prendere decisioni definitive. È giusto che la Nazionale si sia presa del tempo, anche per valutare il lavoro che Di Biagio può fare”, ha detto Ancelotti a RadioRai.

Poi sull’eventuale ritiro di Gianluigi Buffon: “Lo conosco e sarei più sorpreso se smettesse. Sono convinto possa continuare ancora” ha aggiunto.

Ct Nazionale, l’ipotesi Ancelotti

Carlo Ancelotti ha poi parlato del nuovo ruolo di Alessandro Costacurta in Figc e del suo rapporto con l’ex compagno di squadra al Milan (squadra in cui Costacurta è stato anche allenato da Ancelotti): “Siamo legati, lo sentivo anche prima che diventasse vicecommissario. Ci conosciamo molto bene, penso sia necessario per la Nazionale aspettare e io ufficialmente sono ancora sotto contratto”.

Poi sulla VAR: “È necessaria e, se qualcuno avesse ancora dei dubbi, è normale per una cosa nuova. È di grande aiuto per tutto il sistema e anche per evitare le polemiche. La Var toglie tanti dubbi a tutti. Non mi sembra che i tempi di valutazione degli arbitri siano così lunghi”.

Sul campionato e la corsa scudetto, Ancelotti ha invece detto: “La Juventus ha fatto un passo importante, in un momento cruciale. Il Napoli? È evidente che ha una chiara e precisa identità: può giocare in modo brillante o meno, ad alcuni piace il suo gioco e ad altri un po’ meno. A me personalmente piace“.

Infine sul “suo” Milan: “Credo che Gattuso abbia creato una buona sintonia coi giocatori: ha dato obiettivi, motivazioni, chiarezza. Sarà molto difficile per il Milan andare avanti in Europa League, l’Arsenal sembra in ripresa. Nel calcio, però, tutto è possibile”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button