Cronaca

Caserma degli orrori a Piacenza, parla una vittima: “Montella aggredì mia madre”

Caserma degli orrori a Piacenza, carabinieri arrestati: parla una vittima che denuncia l’aggressione di Montella ai danni della madre avvenuta durante una perquisizione in cerca di droga.

Carabinieri arrestati, la denuncia di una vittima

Quando tre dei carabinieri della Levante, ora in carcere, sono entrati in casa sua per perquisirlo in cerca della droga, lo hanno schiaffeggiato. Il più aggressivo, spiega all’Adnkronos, era Giuseppe Montella: è stato lui ad aggredire sua madre, strattonandola. “Li stai facendo stare male tu, i tuoi”, gli diceva invece l’appuntato dei carabinieri.

In caserma, poi, gli hanno negato l’acqua e zucchero che aveva chiesto. E questa la denuncia di una delle quattro persone che, secondo la procura di Piacenza, nei sei mesi delle indagini sono state arrestate illegalmente dai militari della stazione Levante. È lui il primo dei quattro a parlare di quanto accaduto quando si è trovato a fare i conti con ‘Peppe’ Montella e i suoi colleghi.

L’arresto

L’uomo è stato arrestato lo scorso 3 aprile per detenzione di sostanze stupefacenti: del chilo e mezzo di marijuana che i carabinieri gli hanno trovato e sequestrato nella casa dove abita con i genitori, poco fuori Piacenza, Montella se n’è presi 362 grammi – pesandoli in farmacia per essere più preciso – consegnandoli poi a due suoi spacciatori di fiducia con l’incarico di rivenderla, secondo quanto ricostruito dagli atti dell’indagine.

Articoli correlati

Back to top button