Cronaca

Caso Tiziana Cantone: la Procura indaga per omicidio

La Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo contro ignoti

Svolta nel caso di Tiziana Cantone, la 31enne di Mugnano di Napoli, vittima di revenge porn, morta suicida nel 2016. A 5 anni dalla morte della giovane, aperta un’indagine per omicidio.

Una decisione che riapre il caso, all’indomani del ritrovamento di alcune tracce di Dna maschile appartenenti a due uomini, rilevate sul foulard trovato attorno al collo della 31enne.

Tiziana Cantone: aperta indagine per omicidio

La Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo contro ignoti con l’ipotesi di omicidio in relazione alla morte di Tiziana Cantone, la 31enne di Mugnano di Napoli che il 13 settembre 2016, dopo la diffusione online di video privati che la ritraevano, si sarebbe tolta la vita.

Un atto dovuto

L’apertura del fascicolo è un “atto dovuto” in seguito ai nuovi elementi probatori depositati negli ultimi mesi dallo staff difensivo che assiste la madre di Tiziana, Teresa Giglio.

Gli ultimi sviluppi dell’indagine

Tracce di Dna maschile, appartenenti a due uomini, sono stati rinvenute frecentemente sul foulard trovato attorno al collo che la 31enne avrebbe usato per impiccarsi: a fare la scoperta è stato il genetista nominato dallo staff di difesa di Teresa Giglio, madre di Tiziana. La pashmina è stata dissequestrata a novembre su richiesta del difensore della Giglio, Salvatore Pettirossi.

Articoli correlati

Back to top button