Cronaca

Francesco muore in hotel: “Ferite su testa e corpo”

Castellammare, Francesco Cioffi morto a Sorrento: i dubbi degli inquirenti sulle cause del decesso del 63enne

Resta avvolta dal mistero la vicenda del decesso di Francesco Cioffi, 63enne di Castellammare di Stabia morto nel tardo pomeriggio di sabato 31 luglio a Sorrento. In seguito alla denuncia dei familiari, la Procura di Torre Annunziata ha disposto il sequestro della salma e fisserà nelle prossime ore l’autopsia, per capire con certezza quali siano state le cause del decesso del dipendente di una catena di alberghi della Penisola sorrentina.

Castellammare, Francesco Cioffi morto a Sorrento: si indaga

Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il corpo senza vita di Francesco Cioffi è stato trovato sul lettino di una piscina, nel parcheggio riservato ai dipendenti dell’hotel Atlantic Palace, struttura a quattro stelle di Sorrento dove l’uomo lavorava da tempo, facendo la spola con un altro noto albergo di Meta. Gli inquirenti vogliono far luce su diversi aspetti, in primis la causa del decesso del 63enne che potrebbe essere stato stroncato da un malore.

Le ombre

Gli ultimi a vedere Francesco Cioffi sarebbero stati alcuni turisti, ospiti della struttura alberghiera. I parenti sono giunti in tarda serata perché, a loro avviso, sarebbero stati avvertiti “con molto ritardo”. Dopo aver riconosciuto il 63enne, hanno sporto denuncia contro ignoti.

Le ferite

Stando a quanto sostenuto dai familiari, Francesco Cioffi aveva gli occhiali rotti all’interno del borsello, non si trovano i vestiti da lavoro, aveva il pantalone sbottonato e diverse ferite alla nuca, alla testa, all’occhio e alle ginocchia.

Articoli correlati

Back to top button