Cronaca

Alessia spopola dopo C’è Posta per Te: sfondato il muro dei 100mila follower su Instagram

C'è Posta per Te, Alessia star su Instagram: superati i 100mila follower. La storia di Alessia ha appassionato moltissime persone

Alessia Quarto star di Instagram. La ragazza napoletana diventata nota grazie a C’è Posta per Te, dove ha raccontato la sua storia, in poche ore è finita al centro dell’attenzione dei social. “Merito” non solo della sua storia, ma anche della decisione di non perdonare il marito Giovanni, reo di averla tradita con una parente dopo aver perso un figlio.

C’è Posta per Te, Alessia Quarto star su Instagram

La storia di Alessia ha appassionato moltissime persone, e quasi tutti hanno apprezzato la sua forza di carattere, palesata nella decisione di non perdonare Giovanni il quale in lacrime ha chiesto alla scusa alla ragazza originaria di Boscoreale. Basti pensare che, in poco tempo, l’account Instagram alessiaquarto24 ha superato la soglia dei 100mila follower.

In un post pubblicato sui social, la ragazza ha spiegato di essere stata chiamata nel programma e di non averlo scelto: “Mi assumo la responsabilità su quello che ho detto e che tutt’ora penso. Ci tengo a dire che non sono stata io a volere tutto questo ma sono stata chiamata in causa, quindi sono stata costretta a rispondere“.


ce-posta-per-te-alessia-instagram-quanti-follower
Alessia Quarto

“Fino a un quarto d’ora fa, mi conosceva solo mio padre. Ora mi chiamano la ‘queen’, ma io non sono nessuno…”. Non se l’aspettava, evidentemente, Alessia Quarto, protagonista suo malgrado della prima storia clou della nuova edizione di C’è posta per te. La ragazza di Boscoreale (provincia di Napoli) tradita dal marito con la cugina – “Ma come la tiene? La tiene d’oro” è già un cult – non credeva che sarebbe diventata il simbolo della serata: “Mi avete bloccato il telefono. Chiedo scusa per la faccia da Covid, sono senza parole. Volevo ringraziarvi per i tanti messaggi, ma sono questa. Fino a un quarto d’ora fa mi conosceva solo papà, mi hanno chiamato la ‘queen’, ma chi sò?”.

La storia di Alessia e Giovanni di Boscoreale a C’è Posta per Te

C’è Posta per te, la storia di Giovanni di Boscoreale, in provincia di Napoli. Il ragazzo ha raccontato di aver sposato, quella che era sua moglie, nel 2019. Dopo che ha avuto un aborto spontaneo, ha tradito la donna con una sua stessa parente. La situazione per lui diventa sempre più pesante.

Nel frattempo l’amante inizia a chiedergli sempre più aiuti economici e siccome era sua parente si ritrovavano sempre tutti insieme. La moglie, ad un certo punto ha capito che c’era qualcosa di strano. Giovanni non sa più come uscirne e decide di prendere una scheda telefonica che non corrisponde al suo reale numero. Manda così un messaggio anonimo al fidanzato dell’amante scrivendo: ”Stai attento a cosa fa la tua fidanzata’‘. Invia anche delle foto particolari per far capire che si tratta della verità. Lui sperava che il fidanzato di questa sua parente la tenesse più stretta a sé.

Poi chiama la parente e gli racconta cosa ha fatto, ma questa sviene. Il padre di lei, vede il cellulare scopre le chat e picchia Giovanni. A questo punto, il ragazzo, nel panico e avendo paura che la moglie lo scopra va a fare una settimana fuori. Finisce la settimana e tornano a casa, quando la moglie viene a sapere che il padre della parente è ancora arrabbiato decide di andare a parlarci direttamente da lei.

Giovanni teme che lo scopra e le racconta tutta la verità. Così lei gli lancia una bottiglia in testa e lo caccia di casa. Scrive a sua moglie di perdonarlo, ma lei lo blocca e lo sblocca dicendogli: ”Mi fai schifo”. Lui vuole farsi perdonare e per questo ha invitato il suocero Gennaro e la moglie Alessia.


alessia-ce-posta-per-te-1200x720
Alessia Quarto in compagnia del padre

La fidanzata non lo perdona

”Il sentimento non finisce dopo mesi, ma io non me lo merito tutto questo’‘, ha dichiarato Alessia. Lui nel frattempo ha continuato a ribadire di voler fare una famiglia con lei. Intanto, parlando, sua moglie ha svelato che la ”parente” sarebbe la cugina dello stesso Giovanni. Alessia ancora non ha chiesto la separazione perché vorrebbe ”proteggerlo” dal punto di vista economico. Alla fine ha chiuso la busta, con tanto di lacrime.

C’è Posta Per Te, la storia di Giovanni e Alessia da Boscoreale

Nel frattempo l’amante inizia a chiedergli sempre più aiuti economici e siccome era sua parente si ritrovavano sempre tutti insieme. La moglie, ad un certo punto ha capito che c’era qualcosa di strano. Giovanni non sa più come uscirne e decide di prendere una scheda telefonica che non corrisponde al suo reale numero. Manda così un messaggio anonimo al fidanzato dell’amante scrivendo: ”Stai attento a cosa fa la tua fidanzata’‘. Invia anche delle foto particolari per far capire che si tratta della verità. Lui sperava che il fidanzato di questa sua parente la tenesse più stretta a sé.

Poi chiama la parente e gli racconta cosa ha fatto, ma questa sviene. Il padre di lei, vede il cellulare scopre le chat e picchia Giovanni. A questo punto, il ragazzo, nel panico e avendo paura che la moglie lo scopra va a fare una settimana fuori. Finisce la settimana e tornano a casa, quando la moglie viene a sapere che il padre della parente è ancora arrabbiato decide di andare a parlarci direttamente da lei. Giovanni teme che lo scopra e le racconta tutta la verità. Così lei gli lancia una bottiglia in testa e lo caccia di casa. Scrive a sua moglie di perdonarlo, ma lei lo blocca e lo sblocca dicendogli: ”Mi fai schifo”. Lui vuole farsi perdonare e per questo ha invitato il suocero Gennaro e la moglie Alessia.

La fidanzata non lo perdona

”Il sentimento non finisce dopo mesi, ma io non me lo merito tutto questo’‘, ha dichiarato Alessia. Lui nel frattempo ha continuato a ribadire di voler fare una famiglia con lei. Intanto, parlando, sua moglie ha svelato che la ”parente” sarebbe la cugina dello stesso Giovanni. Alessia ancora non ha chiesto la separazione perché vorrebbe ”proteggerlo” dal punto di vista economico. Alla fine ha chiuso la busta, con tanto di lacrime.

Articoli correlati

Back to top button