gossip

C’è posta per te, Napoli: la storia di Pasquale e le sue figlie

C’è posta per te, Napoli: questa è la storia di Pasquale e delle sue figlie. L’uomo è venuto in trasmissione, per chiedere il perdono delle due ragazze. Sono trascorsi sei anni, da quando hanno parlato l’ultima volta.

C’è posta per te da Napoli, Pasquale e le sue figlie

Pasquale si separa dalla moglie, dopo 9 anni di matrimonio. La vede cambiare, sta spesso al telefono. Si insospettisce, ma non le crede. Prende il numero al quale spesso chiamava e si rende conto che si trattava di un uomo, non di un’amica, come aveva raccontato lei. Nel 2010, lui decide di lasciare la casa. Nel frattempo, continua a vedere i figli. Nel 2012, in casa sua era entrato un altro uomo. A quel punto inizia a soffrire.

Decide di tornare a vivere a Napoli. Le telefonate con i figli, diventano sempre più problematiche perché per parlargli, doveva chiedere il consenso alla sua ex moglie. Intanto, riesce a vederli solo 4 o 5 volte all’anno. Arriva una furiosa litigata. Lui scopre che suo figlia avrebbe dovuto fare la Comunione, ma non ne sapeva nulla, in quanto non era stato avvisato. Chiama così, la sua ex moglie e si arrabbia pesantemente.

Una delle sue figlie lo chiama dicendogli che se avesse trattato ancora male la mamma lo avrebbe “sputato in faccia”. La più piccola delle due, gli ha persino detto: “Tu non sei più mio papà, è Ciro il mio vero padre”, ossia il compagno della mamma. Attualmente, le ragazze vivono a San Giuliano milanese. Il figlio più piccolo si chiama Matteo.

Purtroppo, alla fine, le ragazze hanno scelto di non aprire la busta. Lui darà il suo numero, sperando che possano ancora recuperare un rapporto. 

Il successo del 2022

Il programma è un successone da anni. L’edizione 2022 del people show si concluse con una media di share quasi pari al 30% e circa 6 milioni di spettatori medi. Un successo di pubblico che ha reso il format uno tra i più visti della rete Mediaset.

Articoli correlati

Back to top button