CronacaCuriosità

Celentano offende Napoli: “Nel 2068 sarà Mafia International”

Arriva finalmente il debutto su Canale 5 della tanto attesa serie evento “Adrian” di Adriano Celentano. La serie, come si evince dal titolo, vede protagonista proprio Adriano Celentano, nelle vesti di un orologiaio che vive in un paese dominato dalla dittatura. C’è un passaggio che non è passato inosservato al pubblico napoletano…

Mafia International, la Napoli del futuro secondo Celentano

 

La nuova serie televisiva di Adriano Celentano, Adrian, è ambientata in Italia, esattamente a Milano: anno 2068. Nel nostro Paese vige una dittatura che promette benessere e serenità a tutti i suoi cittadini.

Durante la prima puntata di Adrian, però, c’è stato un passaggio che ha scatenato non poche polemiche. Per alcuni secondi, vediamo una Napoli del futuro dove, tra centinaia di grattacieli, spicca quello di “Mafia International”. In molti si sono indignati per quello che è sembrato l’ennesimo insulto razzista alla città partenopea, ancora una volta associata allo stereotipo di “capitale della criminalità”.

Oltre a questo scivolone, la serie non ha per nulla soddisfatto gli spettatori. Sembra che molti spettatori non abbiamo apprezzato l’animazione dei disegni e la sceneggiatura sconclusionata.


mafia international

Il grattacielo che ha destato polemiche nel napoletano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button