Cultura ed Eventi

Cena di sottoscrizione per aiutare la libreria IOCISTO

NAPOLI. Cena di sottoscrizione per la libreria IOCISTO il 26 novembre da Nives Monda. Nel corso dell’evento, oltre a gustare ghiotte pietanze, si potrà aiutare la libreria ed assistere alla presentazione di Allah, san Gennaro e i tre kamikaze, ultimo volume scritto da Pino Imperatore.

L’appello è rivolto sia alla società civile che ai membri attivi del panorama culturale partenopeo, coloro secondo i quali la realtà di IOCISTO non debba scomparire. Da tre anni, infatti, la libreria è covo per lettori, scrittori, piccoli editori e promotori dei più svariati eventi culturali. Ad oggi sono 600 i libri presentati, spesso e volentieri di autori esordienti, circa 45.000 i testi venduti e 1.500 gli studenti coinvolti nei 58 seminari che la libreria ha ospitato. Centinaia, inoltre, sono i laboratori svolti per i lettori più piccoli, con la Zattera – spazio dedicato a misura di bambino in libreria.

Da IOCISTO, inoltre, sono stati realizzati importanti progetti sulle tematiche più disparate, come ambiente, arte diritti civili, immigrazione, legalità e racket. Attraverso il progetto Aiutami a leggere, inoltre, lo spazio culturale ha spianato la strada della lettura a migranti e bambini affetti da dislessia; ha donato 8.000 volumi usati a carceri ed ospedali e poi – in collaborazione con l’Associazione Donne di Carta – sono stati spediti libri per la ricostituzione della biblioteca di Amatrice. Inoltre, è stata donata una libreria con relativi testi all’ospedale Santobono: per il suo impegno sociale, IOCISTO è diventata Associazione di Promozione Sociale.

Associazioni e personaggi rilevanti hanno dibattuto in via Cimarosa 20, nella sede di IOCISTO, tra cui Nino Di Matteo, Giovanni Impastato, Amnesty International e Medici Senza Frontiere.

Articoli correlati

Back to top button