Cronaca

“Chi l’ha visto?”, la mamma di Arturo: “Momenti terribili”

NAPOLI. Maria Luisa Iavarone, madre del 17enne accoltellato in via Foria lo scorso 18 settembre da una banda di ragazzini, è stata intervistata dai collaboratori della trasmissione Chi l’ha visto?, in onda questa sera su Rai 3.

«Gli zampillava il sangue dal collo»

La donna, che nel pomeriggio ha rivelato lo stato di insicurezza del figlio (da pochi giorni tornato a casa dopo il ricovero all’ospedale Monaldi), ha detto: “Ho ricevuto una telefonata ‘Sei la mamma di Arturo? Corri’. Mi sono precipitata e c’era mio figlio a terra, una scena da fiction. Un capannello s’era formato, c’erano duecento persone. Un poliziotto gli teneva due dita sulla giugulare. Istintivamente gli ho detto di toglierle poi mi sono accorta che il sangue zampillava fuori. Ho chiesto soccorsi, qualcuno mi ha detto che erano già stati chiamati. Ho cercato di fermare dei passanti e ho trovato Gaetano e Manuela, che ancora ringrazio. Abbiamo portato Arturo al San Giovanni Bosco in codice super rosso. L’hanno messo in coma farmacologico e la prima operazione è durata due ore e mezza. Ha perso una giugulare e due nervi: per questo ha una paresi alla corda vocale. Dopo trentasei ore si tentò un primo risveglio: quando Arturo ha tossito ho saputo che era forte. E infatti si è svegliato”.

Articoli correlati

Back to top button