Chiaia, barbiere ferito alle spalle con delle forbici da un cliente in attesa

chiaia-barbiere-ferito-forbici-cliente

A Chiaia il barbiere Vito Simeoli  è stato ferito da un cliente che voleva sedersi senza prenotazione. Arrestato 29enne dai carabinieri

A Chiaia, il barbiere Vito Simeoli  è stato ferito da un cliente che voleva sedersi senza prenotazione. Il responsabile è un 29enne che era tra i clienti in attesa. Simeoli è stato portato all’ospedale Vecchio Pellegrini per le cure. Sul posto i carabinieri, l’intero traffico di Chiaia è andato letteralmente in tilt.

Il barbiere Vito Simeoli ferito da un cliente

La vicenda è accaduta in via San Pasquale a Chiaia, poco dopo le 13 di oggi, venerdì 19 giugno. Il tutto è nato dopo una lite avvenuta dopo il rifiuto del barbiere Vito Simeoli di tagliare i capelli all’uomo, giunto nella bottega senza la prenotazione, diventata obbligatoria dopo la pandemia da Coronavirus.

A quel punto l’uomo avrebbe afferrato le forbici da taglio presenti nella bottega del barbiere per ferirlo. Quattro le volanti dei carabinieri giunte sul posto: le indagini sono affidate ai militari dell’Arma della compagnia Napoli Centro.

Mentre Vito Simeoli è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli, l’aggressore è stato arrestato. Si tratta di un giovane di 29 anni, che fino all’aggressione era rimasto tra i clienti in attesa del proprio turno per entrare nella bottega.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG