Cronaca

Chiusura stazione “Trencia”, Usb: “Decisione Eav è inaccettabile”

NAPOLI. “Inaccettabile la decisione da parte di EAV di chiudere la stazione della “Trenciaalle ore 18.00. Per colpa di pochi si rischia di penalizzare tanti utenti. Più si indietreggia e più il diritto alla mobilità viene negato”, lo fanno sapere in una nota i sindacalisti di Usb.

Stazione La Trencia, la risposta di Usb

“L’EAV – prosegue la nota – piuttosto che chiudere le stazioni dovrebbe farsi carico a sue spese, così come richiesto dal Prefetto e dal Questore di Napoli, di adottare adeguate misure di prevenzione, attive e passive, anche attraverso l’installazione di telecamere sui bus, sulle linee della circumvesuviana, cumana e circumflegrea, e della presenza di guardie giurate nelle stazioni con unità cinofile”.

“Alzare la bandiera bianca e ghettizzare la periferia non è la soluzione, servono investimenti e maggiore sinergia con le forze dell’ordine. La politica di riduzione del personale al solo fine di abbattere i costi ha inciso negativamente sulla sicurezza e la regolarità del trasporto pubblico locale”, affermano da Usb.

“Le stazioni EAV della circumvesuviana sono impresidiate da anni, diventate terra di nessuno, in caso di emergenza, soprattutto nelle ore serali, i cittadini utenti non hanno alcuna possibilità di chiedere assistenza, causa l’assenza di personale preposto”, conclude la nota.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button