Cronaca

Città della Scienza, si pensa al commissariamento: lunedì la riunione

NAPOLI. Non c’è pace per Città della Scienza. In Regione si pensa al commissariamento dell’ente, mentre già partono i sondaggi per il candidato ideale. L’ipotesi più accreditata sembrerebbe essere quella che porta ad Antonio Oddati, dirigente regionale e concittadino del governatore De Luca.

 

L’ipotesi commissariamento

 

L’ufficialità del commissariamento di Città della Scienza potrebbe comunque arrivare nella prossima settimana. Lunedì è infatti in programma la riunione di giunta che dovrebbe portare alla decisione definitiva.

Intanto i lavoratori di Idis si aspettano un seguito alla diffida che la Regione ha inoltrato la scorsa settimana alla Fondazione per garantire il ripristino della gestione della struttura. Per questo i lavoratori chiedono «che la Regione dia immediato seguito a tale diffida, procedendo al commissariamento e all’azzeramento degli organi statutari tutti, compresa l’assemblea dei soci che, per funzioni e compiti istituzionali, è egualmente responsabile di quanto avvenuto in questi anni e in particolare negli ultimi mesi».

Intanto, come riportato da Il Mattino, il vicepresidente di Fondazione Idis-Città della Scienza Adriano Giannola è aspetta di conoscere la data della prossima assemblea dei soci. «Bisognerà individuare anche una convocazione territorialmente agibile, visto che a Città della Scienza non ci fanno neanche entrare. Vorremmo discutere dei punti all’ordine del giorno già fissati e riprendere la normalità delle attività. Più si perde tempo più diventano ingenti i danni, sia economici, che di immagine, che sta subendo l’ente».

Articoli correlati

Back to top button