Politica

Clan Moccia alla sbarra, chiesti quasi 200 anni di carcere

Furono arrestati nel 2015 in un maxi blitz contro il clan Moccia, stamattina davanti alla Terza Sezione – collegio B – del tribunale di Napoli,Aliperti, ci sono state le richieste di condanna per un totale di 186 anni da parte del pm Ivana Fulco.

Le richieste di condanna

Alla sbarra ci sono

  • Raffaele Bencivenga  richiesta di 12 anni
  • Luigi Buonerba richiesta di 12 anni
  • Antonio D’Anna richiesta di 8 anni
  • Domenico D’Anna richiesta di 10 anni
  • Giustino De Rosa richiesta di 18 anni
  • Domenico De Simone richiesta di 4 anni
  • Salvatore De Simone richiesta di 4 anni
  • Daniele Ferrara richiesta di 10 anni
  • Luigi Ferrara richiesta di 8 anni
  • Giuseppe Iodice richiesta di 12 anni
  • Pietro Iodice richiesta di 12 anni
  • Federico Maldarelli  richiesta di 16 anni
  • Antonio Pezzella richiesta di 10 anni
  • Angelo Pezzullo richiesta di 10 anni
  • Gennaro Piscitelli richiesta di 12 anni
  •  Antonio Puzio richiesta di 12 anni
  • Giuseppe Puzio richiesta di 12 anni
  • Luigi Ugo richiesta di 4 anni

Secondo quanto emerso dalle indagini, imprenditori, artigiani e anche capo famiglia in difficoltà economiche, compravano soldi dagli esponenti del clan. Un tasso d’interesse vertiginoso: per ogni euro ricevuto in prestito, ne andavano consegnati 30, al momento della restituzione del debito. Tariffe utili a generare un vortice disperazione senza fine, senza via d’uscita. Le indagini, durate circa 3 anni, hanno permesso di documentare decine di prestiti a tassi usurari, numerose richieste estorsive a imprenditori ed attività criminose risultate riconducibili, per l’appunto, al clan Moccia di Afragola.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati:

Avv. Claudio Davino, Avv. Michele Caiafa, Avv. Dario Carmine Procentese, Avv. Paolo Gallina, Avv. Mauro Dezio, Avv. Giuseppe Ricciulli, Avv. Davide Noli, Avv. Carlo Ercolino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button