Cronaca

Codacons Campania: ridare dignità ai malati oncologici nel nolano

NOLA. Il malato oncologico ha bisogno di molte attenzioni ed in tempi brevi. Purtroppo non è quello che accade nella ASL NA3 sud, l’unica in tutta la Campania a non poter curare con le tecniche radioterapiche i propri pazienti.

Benché la stessa Regione Campania abbia più volte evidenziato la necessità di sette impianti di radioterapia oncologica nell’Asl NA3 Sud, l’area – che comprende il “triangolo della morte” e la “terra dei fuochi” – allo stato attuale non ne ha nessuno.

L’avvocato Pasquale Mautone, responsabile del Codacons per la “responsabilità medica”, il presidente nazionale del Codacons avvocato Carlo Rienzi e il presidente del Codacons Campania professor Enrico Marchetti, chiedono che le forze politiche regionali e il Presidente della Regione, si attivino affinché l’ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, venga dotato di un impianto di radioterapia oncologica.

Sull’assistenza e sui servizi garantiti agli utenti dell’ospedale di Nola da parte del management dell’Asl Napoli 3 Sud, si registrano gravi disagi arrecati ai pazienti oncologici che si sottopongono alla chemioterapia.

Le dichiarazioni dell’avvocato Mautone

«Chiediamo –  afferma l’avvocato Mautone – che si intervenga subito a tutela di chi è costretto a fare i conti con malattie serie che debilitano il fisico e la mente e che i vertici dell’azienda sanitaria garantiscano, nella terapia del dolore, assistenza e serenità a chi ne ha diritto».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button