Cronaca

Colpito in testa da una bottiglia: lo sfogo del padre

Colpito in testa da una bottiglia: lo sfogo del padre. Ha rischiato grosso un ragazzo aggredito mentre festeggiava l’arrivo del nuovo anno in un locale nella zona flegrea.

Colpito in testa da una bottiglia: lo sfogo del padre sui social

Poteva trasformarsi in una vera tragedia la notte di San Silvestro. Un ragazzo è stato aggredito mentre festeggiava l’arrivo del nuovo anno in un locale nella zona flegrea. Il giovane ha riportato solo spavento e diverse ferite. A pubblicare le foto del figlio ferito è stato il papà del giovane su Fb: “Ringrazio di cuore tutti gli amici che mi hanno fatto gli auguri per il nuovo anno. Purtroppo non ho risposto a nessuno non per mancanza di rispetto ma per un fatto grave che mi ha tenuto impegnato tutta la giornata con la testa e il cuore. Per causa di un bastardo, una merda, un drogato, un alcolizzato, un bullo, un guappetto, un idiota, chiamatelo come volete che stava per spezzare la vita di un bravo ragazzo che insieme ai suoi amici stava tranquillamente festeggiando in un locale l’arrivo del nuovo anno.”


bottiglia


“Per fortuna questo bravo ragazzo che è mio figlio se l’è cavata soltanto con una ventina di punti di sutura in testa e ora fortunatamente è a casa e guarirà tra qualche mese con le cicatrici indelebili di questa giornata. Questo SCHIFOSO MERDOSO DI UOMO che lo ha colpito alle spalle con una bottiglia in testa la pagherà cara e spero che i Carabinieri lo becchino prima di me..”, afferma il papà in preda all’ira. 

Articoli correlati

Back to top button