Cronaca

Bambino comprato e regalato ad un affiliato, assolto il boss Ciro Rinaldi

Assolto dall’accusa di aver comprato un bambino il boss Ciro Rinaldi il quale era accusato di aver aiutato economicamente un affiliato al suo clan a comprare un bambino rumeno. Lo stabilisce la sentenza di assoluzione pronunciata oggi dai giudici della quinta sezione penale del Tribunale di Napoli nei confronti del boss della camorra detto “May Way” la cui accusa era di alterazione di stato con l’aggravante della matrice camorristica e per cui il pm aveva chiesto 12 anni di reclusione.

Accusato di aver comprato un bambino, assolto il boss Ciro Rinaldi 

Nuovo capitolo nella storia del bambino cresciuto da Raffaele Maddaluno, affiliato al clan Rinaldi di San Giovanni a Teduccio, e dalla moglie Teresa Formisano. La coppia aveva avuto il bambino illegalmente comprandolo dalla madre naturale. Secondo la tesi degli inquirenti il bimbo sarebbe stato acquistato per 10mila euro.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto