Politica

Concorsi truccati a Sant’Anastasia: cambiare l’algoritmo per far vincere i furbi

Concorsi truccati a Sant’Anastasia: cambiare l’algoritmo per far vincere i furbi. Venivano scelti tre vincitori, mentre gli altri erano sottoposti all’esame meccanografico.

Ecco i dettagli sulle indagini di concorsi truccati a Sant’Anastasia

Svelati ulteriori particolari in merito all’inchiesta legata ai concorsi truccati al Comune di Sant’Anastasia: gli indagati avrebbero modificato l’algoritmo informatico per permettere ai furbi di poter vincere.

Come riporta “Il Mattino”, venivano scelti i nomi dei primi tra classificati, poi il consigliere Montuori si sarebbe mosso al computer per sottoporre tutti gli altri candidati all’esame meccanografico. I tre vincitori venivano dunque bloccati in anticipo così da permettergli di trovarsi in vetta alla graduatoria.

Questo sarebbe il trucchetto utilizzato al Comune di Sant’Anastasia e che avrebbe portato agli arresti del sindaco Raffaele Abete, del segretario generale Egizio Lombardi e dei consiglieri comunali Pasquale Iorio e Alessandro Montuori. Proprio Montuori era colui che vantava le competenze informatiche di cui c’era bisogno, essendo tra l’altro presidente del consiglio di amministrazione e rappresentante legale della Agenzia Selezioni e Concorsi di via San Leonardo a Salerno, con esperienze in vari comuni e non solo della provincia di Napoli.

 

Articoli correlati

Back to top button