Cronaca

Confcommerio: il racket colpisce il 32% dei commercianti in Campania

NAPOLI. Dati sopra la media nazionale per il racket in Campania. L’analisi arriva direttamente dal rapporto della Confcommercio, secondo cui il 32% degli imprenditori della regione sono sottomessi a rapporti di subordinazione nei confronti della criminalità organizzata. A livello nazionale il dato scende al 22%.

È quanto emerge dal rapporto sicurezza per la campagna «Legalità, mi piace» lanciata da Confcommercio-Imprese per l’Italia a livello nazionale.

 

I numeri dell’indagine

 

Al progetto di Confcommercio hanno partecipato 4.500 imprese. Questi i risultati delle indagini in Campania:

  • il 23% percepisce un peggioramento in fatto di racket in Campania (nel resto della penisola la percentuale sale al 30%)
  • il 12% percepisce un miglioramento della situazione
  • il 39% accetta i ricatti di estorsione (nel resto del Paese il dato scende al 31%)
  • il 32% dei commercianti campani ha avuto un’esperienza diretta di criminalità (contro il 23% nazionale).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button