Cronaca

Controllavano le auto in sosta selvaggia, aggrediti due operatori Napolipark

NAPOLI. Aggrediti due operatori Anm impegnati nel controllo di autoveicoli in sosta. La polizia municipale di Napoli ha sventato l’aggressione. Al momento del fatto, i due operatori insieme ad agenti della municipale stavano controllando alcuni autoveicoli in sosta con esposti contrassegni per disabili contraffatti.

Nel sanzionare una monovolume, sono stati avvicinati da un uomo che dopo un primo attacco verbale e minacce sulle estreme conseguenze che avrebbero subito i due impiegati nel caso in cui avessero proseguito nella redazione della sanzione hanno improvvisamente sferrato un pugno a uno dei due operatori, facendogli cadere il cellulare.

Aggrediti due operatori Napolipark

Durante la colluttazione, l’uomo è stato affiancato da un secondo soggetto che sosteneva il medesimo atteggiamento intimidatorio e minaccioso del primo aggressore. Fin quando quest’ultimo ha improvvisamente estratto un coltello a serramanico e si è avventato contro i due dipendenti della Napolipark, riusciti fortunatamente a scampare ai colpi.

Gli agenti della municipale, che poco distanti erano intenti a ispezionare un altro veicolo, accortisi di quanto stava accadendo, sono accorsi intimando all’aggressore di gettare l’arma. Intimoriti dall’arrivo degli agenti, i due si sono dati a precipitosa fuga dileguandosi nei vicoletti adiacenti e facendo perdere le proprie tracce.

In stato di choc, i due dipendenti sono stati condotti presso l’ospedale Loreto Mare dove hanno ricevuto 3 giorni di prognosi senza complicanze. L’autoveicolo, oggetto del contendere nonché privo di assicurazione obbligatoria, è stato messo sotto sequestro per provvedere al rintraccio del legittimo proprietario. La polizia ha redatto l’identikit dei due aggressori ed è nel frattempo attualmente impegnata nelle loro ricerche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button