Cronaca

Coro vergognoso contro il Napoli arriva su Spotify: “Vesuvio erutta” | Nasce la polemica socia: “Necessarie punizione dure”

Sul web insorge la polemica: “Necessarie punizioni dure ed esemplari per chi si fa portavoce di questo scempio”

Ancora nascono episodi di violenza e razzismo, soprattutto in ambito calcistico, un coro vergognoso contro il Napoli diventa un brano su Spotify: “Vesuvio erutta”. Ovviamente non finisce qui, la polemica non tarda ad arrivare sui social condannando fermamente questo episodio: “Necessarie punizioni dure ed esemplari per chi si fa portavoce di questo scempio”.

Spotify, coro contro Napoli diventa un brano: “Vesuvio erutta”

Ancora nascono episodi di violenza e razzismo, soprattutto in ambito calcistico, seppur condannati dalla Lega e dalle varie dirigenze calcistiche. I cori d’incitamento al Vesuvio ad eruttare, che ormai ogni partita riempie il rettangolo di gioco creando scompiglio tra le compagini di tifosi ospiti e locali, decidono di diffondersi anche al di fuori del semplice tifo domenicale.

L’intervento

A segnalare quanto questa forma di razzismo stia sfuggendo dalle mani di grandi e piccini che si sono affacciati a questa passione è stato Arturo Minervini, vicedirettore di Tuttonapoli, noto sito d’informazione calcistica.

“Diverse segnalazioni arrivano in queste ore dai tifosi del Napoli sui canali social. Sulla piattaforma mondiale Spotify, infatti, risulta presente il brano “Vesuvio Erutta, tutta Napoli distrutta” uno dei beceri cori indirizzati da molte tifoserie contro i napoletani. Diversi tifosi azzurri si stanno mobilitando per la rimozione di un testo agghiacciante, che sicuramente non dovrebbe essere presente su una piattaforma che raggiunge milioni di persone, anche minorenni. In allegato uno screen”, scrive su Facebook. Il brano, a quanto pare, riprende la celebre canzone di Bob Sinclair “Freed from desire”, riportandola con un testo a dir poco vergognoso.

La polemica

Sul web insorge la polemica da parte di tifosi, cittadini napoletani in generale, e professionisti del mondo del calcio.

Articoli correlati

Back to top button