Cronaca

Coronavirus, il sindaco di Ercolano dona l’indennità per l’acquisto di pacchi alimentari

Emergenza coronavirus, il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto ha deciso di donare la sua indennità per l’acquisto di pacchi alimentari destinati ai Servizi Sociali che li consegneranno alle famiglie già presenti negli elenchi.

Coronavirus, il sindaco di Ercolano dona la sua indennità

Io ho deciso di intervenire in prima persona: devolverò una parte della mia indennità per l’acquisto di pacchi alimentari destinati ai Servizi Sociali che li consegneranno alle famiglie già presenti negli elenchi. Non li consegnerò di persona e non voglio neanche sapere a chi andranno, ma già da domani saranno una prima forma di sostegno immediato per decine di famiglie”. Lo ha annunciato il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto.

“Come Comune, insieme a tutti i consiglieri comunali (che anche in proprio si stanno impegnando in favore dei più deboli), credo che tra domani e dopodomani dovremmo riuscire ad approntare un piano più organico per dare una risposta a chi vive in condizioni di disagio anche con il contributo di associazioni, volontari, parrocchie e imprenditori che vogliono fornire un contributo per aiutare i più deboli. Per il momento, chiedo a tutti i negozi e supermercati del territorio di aderire all’iniziativa “Spesa Sospesa”. E chiedo a tutti coloro che hanno la possibilità, di lasciare anche solo un euro alle casse per chi non ha possibilità di spendere neanche quello. Noi siamo una comunità e nel momento del bisogno dobbiamo aiutarci e sostenerci l’uno con l’altro. Tutti insieme ce la faremo. Tutto insieme uniti ne usciremo migliori.
Gli sos sono aumentati almeno del 30 per cento, e per un territorio come il nostro e’ un dato gravissimo. Solo tra ieri e oggi mi sono arrivate un centinaio di segnalazioni, tra cui quella di una donna che per fare la spesa ha venduto il suo anello”.

Articoli correlati

Back to top button