Cronaca

Coronavirus, il Cotugno è in affanno: “Rete ospedaliera in ginocchio”

Coronavirus, l'ospedale Cotugno di Napoli è in affanno: ogni giorno approdano tanti malati nei pronto soccorso della Regione

Coronavirus, l’ospedale Cotugno di Napoli è in affanno: ogni giorno approdano tanti malati nei pronto soccorso della Regione. La rete ospedaliera è in ginocchio.

Cotugno, l’ospedale in affanno

«Tanti malati, tutti con la polmonite, da curare tutti insieme, a decine, che approdano ogni giorno nei pronto soccorso della Regione, metterebbero in ginocchio qualunque rete ospedaliera – avverte il direttore sanitario Rodolfo Conenna – abbiamo attivato un turn-over pazzesco, ogni giorno dimettiamo 10 o 15 pazienti ma se ne entrano il doppio non si riesce a fronteggiare. Eppure questo ospedale accetta solo i malati in serie condizioni. Gli altri li inquadriamo e vanno a casa».

«Abbiamo fatto una analisi di dettaglio e visto che rispettiamo pienamente i parametri di gravità per il ricovero. Accettiamo solo persone che stanno male. Abbiamo un 10-15 per cento di malati che potremmo in teoria dimettere se ci fosse una rete di cure a media intensità in cui far proseguire la degenza. Mandarli a casa ancora positivi e con patologie minori è troppo rischioso. In mancanza di un supporto domiciliare certo e a fronte di varie componenti anche di retroterra sociale sarebbe un azzardo».

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button