Cronaca

Coronavirus, al Cotugno terapia bis con plasma donato da pazienti guariti

mergenza coronavirus, terapia bis al Cotugno con il plasma donato dai pazienti guariti e plasma iperimmune dei guariti usato come farmaco

Emergenza coronavirus, terapia bis al Cotugno con il plasma donato dai pazienti guariti e plasma iperimmune dei guariti usato come farmaco. Torna in primo piano il tema degli anticorpi dei guariti usati come cura contro il virus. A Napoli, all’azienda dei Colli (Monaldi, Cotugno e Cto), il protocollo specifico, avviato a marzo scorso, si chiama Tsunami ed è stato riavviato.

Cotugno, terapia bis con plasma di pazienti guariti

«Abbiamo raccolto finora 11 unità di plasma iperimmune non ancora utilizzate – avverte Bruno Zuccarelli primario di Immunoematologia e Servizio trasfusionale dell’azienda dei Colli e vicepresidente dell’Odine dei medici di Napoli – il protocollo Tsunami è stato recepito da Aifa ma ulteriormente modificato con criteri stringenti di selezione dei donatori. L’indicazione non è per i pazienti intubati in rianimazione ma ricoverati in terapia semintensiva. Ora siamo ripartiti nel riselezionare nuovi candidati ma il protocollo è molto più severo. Il donatore deve avere sviluppato non solo immunità contro il virus ma anche una titolazione di anticorpi molto alta. A ciò bisogna aggiungere tutte le procedure di ricerca di altri virus, tra cui anche epatite A ed epatite E, che affiancano il processo di trattamento del plasma per inattivare i microrganismi. Su dieci potenziali donatori con alti titoli di anticorpi ne ritroviamo uno o due al massimo».

Fonte: Il Mattino

 

Articoli correlati

Back to top button