Incubo coronavirus a Napoli, folla in fila al Cotugno per i test

coronavirus-napoli-avvocato-minacce-tampone

Napoli, incubo coronavirus tra i cittadini: folla in fila all'ospedale Cotugno per sottoporsi ai test. Altissima percentuale di giovani

Napoli, incubo coronavirus tra i cittadini: folla in fila all’ospedale Cotugno per sottoporsi ai test.  Tutti si sono precipitati con un solo obiettivo: fugare ogni dubbio sulla possibilità di aver contratto il Covid durante le vacanze all’estero.

Folla al Cotugno per il test del coronavirus

L’afflusso dei vacanzieri, che non si è mai interrotto durante l’arco dell’intera giornata, ha riguardato un’altissima percentuale di giovani, sfiorando le 200 presenze all’esterno del nosocomio. Cifre esorbitanti per un ospedale che, dall’inizio dell’emergenza, è stato strutturato per i ricoveri Covid e l’esecuzione dei tamponi solo in casi di sintomatologia conclamata, non certo per il caos esploso ieri.

Per fronteggiare l’emergenza e gestire quasi 200 persone arrivate in mattinata al Cotugno, è stata messa in piedi, in poche ore, un’operazione straordinaria tra l’Asl Napoli 1 che per competenza gestisce lo screening dei contagi Covid e il presidio dell’azienda dei Colli. «Nei locali messi a disposizione dall’ospedale sono state allestite tre postazioni dalla Task Force Covid del Distretto 28 dell’Asl Napoli 1 che hanno cominciato a eseguire i tamponi alle ore 14, supportati dai volontari dell’associazione Salvabimbi Onlus e procedendo spediti grazie a personale altamente specializzato e abituato alle emergenze», fa sapere la direzione strategica dell’Asl partenopea.

Tutti gli esaminati, gran parte dei quali di età compresa tra i 19 e i 25 anni, erano asintomatici e molti appartenevano all’Asl napoletana ma sono stati registrati anche pazienti dell’Asl Napoli 2 e 3.

TAG