Cronaca

Coronavirus a Somma Vesuviana, quattro casi positivi e 28 persone in isolamento

Coronavirus a Somma Vesuviana, quattro casi positivi e 28 persone in isolamento in città. A rendere nota la notizia il primo cittadino, Salvatore Di Sarno, con una nota ai cittadini.

Quattro casi positivi al Coronavirus e 28 in isolamento a Somma Vesuviana

La comunicazione del sindaco Di Sarno: “A Somma Vesuviana 28 persone in isolamento ed altre 4 risultate positive al Coronavirus. Fino a qualche giorno fa avevamo un solo caso. Nella precedente ondata Somma fece registrare circa 28 casi. Rispettiamo le regole mettendo la mascherina all’aria aperta in piazza e negli slarghi ed evitando gli assembramenti. Possiamo parlare con amici a distanza ravvicinata senza la mascherina? No!”.

Aggiunge di Sarno

Ben 28 persone in isolamento ufficiale ed altre 4 persone positive al Coronavirus. Fino a qualche giorno fa avevamo un solo caso. Sugli altri tre però attendo ulteriore conferma ufficiale. Il sindaco è giusto che comunichi ma che lo faccia su dati ufficiali. Dunque a breve forniremo ulteriori aggiornamenti sulla situazione di Somma Vesuviana”.

Casi di rientro

“Per i nuovi positivi si tratterebbe di casi di rientro dalle zone maggiormente colpite. Ricordo che tutti coloro i quali rientrano dai Paesi stranieri e dal Nord Italia devono, ribadisco, devono darne notizia alle autorità sanitarie territoriali. Si continuano a vedere persone in assembramento senza mascherina all’aria aperta”.

Obbligo della mascherina

Dalle ore 18 la mascherina va sempre indossata anche all’aria aperta quando si è in piazze e slarghi e soprattutto quando il distanziamento non è garantito. Negli ambienti chiusi, in tutti gli ambienti chiusi, la mascherina è sempre obbligatoria. Inoltre la mascherina anche all’aria aperta va sempre indossata, senza differenza di orario, tutte le volte in cui non c’è distanziamento.

Si può parlare con amici a distanza ravvicinata senza la mascherina? NO! A voi ragazzi chiedo di prestare attenzione alle regole, di rispettarle, per tutelare voi, i vostri genitori, parenti e nonni. Stiamo seguendo l’evolversi dell’emergenza sanitaria secondo per secondo e forniremo notizie alla stampa ed alla città solo dinanzi all’ufficialità”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button