Cronaca

Napoli, 5 carabinieri agli arresti domiciliari per corruzione

Scandalo corruzione per cinque carabinieri Napoli. Svolta in una indagine condotta dal Nucleo Investigativo del Gruppo di Castello di Cisterna coordinato dal pool anticamorra della Procura guidata dam procuratore Giovanni Melillo.

Corruzione carabinieri a Napoli, gli arresti

Cinque militari sono finiti agli arresti domiciliari mentre per altri tre è scattata la sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per un anno.

Le accuse

Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, omissione di atti d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button