Cronaca

Corruzione da Napoli a Ischia, scarcerato il giudice Capuano: va ai domiciliari

Corruzione da Napoli a Ischia, scarcerato il giudice Capuano: va ai domiciliari. Era stato arrestato durante lo scorso mese di luglio.

Il giudice Capuano va ai domiciliari: è stato scarcerato

È stato scarcerato, stanotte, il giudice il giudice Alberto Capuano, finito in carcere lo all’inizio del luglio scorso, nell’ambito di un’indagine anticorruzione in cui sarebbero emersi dei collegamenti con la camorra. Il magistrato, 60 anni, era in servizio presso la sede distaccata di Ischia del Tribunale di Napoli quando venne arrestato.

Accusato di corruzione

Capuano, che è difeso dagli avvocati Alfonso Furgiuele e Alfredo Sorge, una volta uscito dal carcere ha raggiunto casa a bordo di un taxi. La scarcerazione è frutto di un provvedimento del Tribunale del Riesame emesso ieri mattina, in sede di rinvio alla Corte di Cassazione. Dopodomani è prevista l’udienza per il giudizio immediato davanti alla seconda sezione del secondo collegio del Tribunale di Napoli (presidente Maria Pazienza).

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button