Cronaca

Covid, buone notizie dal Pascale: la sperimentazione del vaccino italiano Takis procede bene

Il vaccino tutto italiano Takis è ancora alla fase uno della sperimentazione ma secondo il direttore scientifico Botti i risultati sono promettenti

Procede bene la sperimentazione del vaccino italiano Takis, iniziata qualche settimana fa al Pascale di Napoli. Il direttore scientifico Gerardo Botti, intervenuto al seminario organizzato dal Sam-Gilda di Napoli sul tema “Scuola e pandemia”, ha dichiarato che i risultati della fase uno della sperimentazione “sono promettenti.”

Vaccino Takis: Botti “fase uno molto promettente”

Questo vaccino tutto italiano, che nasce dall’azione combinata dello Spallanzani, il San Gerardo di Monza e il Pascale – ha aggiunto Botti, come riporta Adnkronos – è modulabile a seconda delle varianti che sembrano non rispondere ai vaccini nati contro il ceppo di Wuhan, da cui è nata la pandemia. Il fatto che il Takis sia modulabile fa sì che possa ridisegnare il frammento di Dna che andiamo a iniettare in rapporto alla variante prevalente.”

Conservabile in frigo

“Tra i vantaggi c’è il fatto che non ci sono problemi rispetto alla catena del freddo, nel senso che è un vaccino che si può conservare a temperature di frigorifero, 4 gradi, ma resiste anche per giorni a temperatura ambiente“.


Articoli correlati

Back to top button