Cronaca

Napoli, 100 dipendenti dell’Asìa positivi al covid

A comunicarlo è stata l'azienda stessa, che annuncia ricadute sul servizio di raccolta

A rischio il servizio di raccolta differenziata a Napoli a causa del covid: 100 dipendenti dell’Asìa sono risultati positivi, alcuni sono ricoverati in ospedale. A comunicarlo è stata l’azienda stessa, che ha annunciato il piano di potenziamento dell’organico, in questo particolare frangente, con la richiesta di turni straordinari ai dipendenti ancora in servizio, e contratti di somministrazione di lavoro fino al termine dell’emergenza.

Covid, positivi 100 dipendenti Asìa

Duro colpo per l’azienda che si occupa della raccolta rifiuti a Napoli: l’organico dell’Asìa drasticamente ridotto a causa del covid, che ha costretto a casa un centinaio di lavoratori.

Necessari ricoveri ma nessuno in terapia intensiva

A comunicarlo è stata la stessa azienda, purtroppo per alcuni dei contagiati è stato necessario il ricovero in ospedale, ma nessuno è in terapia intensiva. Per sopperire alla mancanza di organico, Asìa ha spiegato di aver “provveduto a richiedere un maggior impegno di lavoro straordinario ai suoi dipendenti ed è ricorsa all’impiego di lavoro somministrato per tutto il periodo nel quale sarà necessario provvedere all’integrazione degli equipaggi per lo svolgimento dei regolari servizi di igiene urbana e raccolta dei rifiuti”.

 

Articoli correlati

Back to top button