Cronaca

Covid, il sindaco di Mugnano di Napoli annuncia nuove restrizioni: “Ville comunali e cimitero chiusi”

Covid, il sindaco di Mugnano di Napoli, Luigi Sarnataro, annuncia nuove restrizioni che vanno ad aggiungersi a quelle imposte dalla zona rossa

Covid, il sindaco di Mugnano di Napoli, Luigi Sarnataro, annuncia nuove restrizioni che vanno ad aggiungersi a quelle imposte dalla zona rossa: “Ville comunali e cimitero chiusi”. Il primo cittadino aggiorna la cittadinanza sulla situazione contagi.

Covid a Mugnano di Napoli, nuove restrizioni

È partita la Zona Rossa. Insieme all’unità di crisi comunale, abbiamo deciso di aggiungere alcune restrizioni oltre a quelle già in vigore a livello regionale e nazionale. I dati attuali del contagio: 214 positivi attuali, 7 in ospedale (nessuno in terapia intensiva). Ma sale a 27 il numero dei deceduti nella nostra città da inizio pandemia. Ai familiari le nostre più sentite condoglianze. Sale a 10,9% la percentuale di nuovi positivi negli ultimi 7 giorni, sempre di poco al di sotto della media regionale (11,23%)“, informa il sindaco.

Le prossime settimane, secondo gli esperti, saranno quelle più dure, dove raggiungeremo un picco alto di contagi. E sarà essenziale adottare forme di contenimento del virus severe e ordinanze restrittive. Ecco le nostre decisioni:

  • Da domani (oggi 9 marzo, n.d.r.) chiuse le ville comunali.
  • Chiuso anche il cimitero, nei giorni di maggiore intensità e afflusso, quindi in tutti i giorni festivi e prefestivi, compreso la festa del papà (19 Marzo).
  • I commercianti sono obbligati ad esporre all’esterno dell’esercizio commerciale un cartello indicante il numero massimo di persone che può ospitare. Sono obbligati anche a far osservare correttamente il distanziamento, oltre all’obbligo di misurazione della temperatura.
  • Sul fronte vaccini sono partite nella nostra regione le prenotazioni per le Forze dell’ordine e personale universitario”, conclude il primo cittadino.

Articoli correlati

Back to top button