Cronaca

Crac Deiulemar a Torre del Greco: oggi la sentenza sui 5 indagati

Termina oggi il processo penale agli armatori accusati del crac da 720 milioni di euro della Deiulemar compagnia di navigazione, a Torre del Greco.

Crac Deiulemar a Torre del Greco: oggi la sentenza

Giornata decisiva per i 5 indagati che ancora devono conoscere la loro sorte nell’ambito di un processo iniziato 7 anni fa, con la prima dichiarazione di fallimento, poi con gli arresti.

Nel mezzo hanno visto chiudere i conti con la giustizia sia Leonardo Lembo, condannato a 4 anni per patteggiamento, che la vedova dell’ex amministratore unico Michele Iuliano, Maria Luigia Lembo. Per gli altri imputati il conto definitivo sarà servito oggi dalla Cassazione nell’udienza in programma a partire dalle 11: a giudizio sono rimasti i fratelli Pasquale, Angelo e Micaela Della Gatta, tutti figli di Giovanni Battista; l’unico fondatore ancora in vita del gruppo, Giuseppe Lembo; Giovanna Iuliano, unica erede del capitano Michele Iuliano.

La Corte di Appello un anno e mezzo fa inflisse – rivedendo al ribasso le condanne del primo grado – 13 anni a Lembo; 11 anni e 8 mesi ad Angelo e Pasquale Della Gatta, 5 anni e 4 mesi per le ultime due donne rimaste in attesa di giudizio definitivo.

Da domani però la partita decisiva dovrebbe essere concentrata sulle diverse cause risarcitorie aperte, a cominciare da quella legata al sequestro conservativo da quasi 400 milioni ai danni della Bank of Valletta, istituto di credito maltese sui cui conti – secondo la curatela fallimentare della società di fatto – si ritiene siano transitati i fondi legati a trust riconducibili agli armatori oggi a processo.

Articoli correlati

Back to top button