Curiosità

Crema alla bava di lumaca: dalle proprietà alla preparazione

La crema alla bava di lumaca è un cosmetico utile sotto diversi punti di vista. È molto diffusa nell’ambito della beauty routine per una serie di motivi: le sue proprietà sono numerose, così come i principi attivi che la compongono

La crema alla bava di lumaca è un cosmetico utile sotto diversi punti di vista. È molto diffusa nell’ambito della beauty routine per una serie di motivi: le sue proprietà sono numerose, così come i principi attivi che la compongono.

Il nostro obiettivo è fare un po’ di chiarezza su questo straordinario articolo per skin care, mettendone in evidenza le peculiarità e spiegando il processo con cui esso viene ricavato. Una piccola curiosità: l’impiego della bava di chiocciola nel campo del benessere e della bellezza non è affatto recente, ma sembrerebbe risalire al 400 a.C. – quando Ippocrate se ne serviva per la cura delle irritazioni della pelle!

Il catalogo di Nuvò Cosmetic

Dove acquistare una crema alla bava di lumaca di elevata qualità? Ti segnaliamo un brand italiano, Nuvò Cosmetic, che fonda la propria vision su valori come l’ecosostenibilità, il rispetto per gli animali e la volontà di conciliare la tutela dell’ambiente con la salute delle persone.

Il marchio ha il proprio allevamento nei pressi delle colline del Lago di Garda, un contesto che ne rispecchia pienamente l’amore per la natura e il desiderio di salvaguardarla. Il catalogo dell’azienda è noto non solo in Italia, ma anche in molti paesi d’Europa e del resto del mondo: di tali prodotti si apprezzano l’eccellenza, il carattere green, la versatilità e l’efficacia in varie circostanze.

La bava di chiocciola è utilizzata come ingrediente di base, per la realizzazione di creme, sieri, scrub, latte detergente, formulazioni per il contorno occhi, maschere per capelli. Si aggiungono, poi, altre sostanze dall’azione estremamente positiva, come l’acido ialuronico, l’olio di Jojoba, il burro di karité e quello di mango.

La sfida di Nuvò è trovare metodi sempre più all’avanguardia per conseguire risultati perfetti. Ma come nasce una crema bava di lumaca? Scopriamolo insieme!

Dall’estrazione alla sterilizzazione in laboratorio

Alcuni si domandano come si ottenga la bava dalle chiocciole, e se il procedimento faccia male agli esemplari. La risposta è no: i migliori professionisti che si occupano di queste operazioni usano tecniche assolutamente non invasive, simbolo di una notevole attenzione e di una spiccata sensibilità.

Le lumache sono innanzitutto sottoposte a un lavaggio in acqua tiepida, che non provoca loro alcuna forma di stress (anche perché sono poche quelle presenti di volta in volta nella vasca, affinché i loro gusci non si sfiorino nemmeno). Dopo circa 3 minuti, non di più, si verifica la stimolazione dei molluschi con un lieve massaggio manuale: in tal modo ha inizio la fuoriuscita della bava.

Il tutto si conclude con un altro lavaggio, dopodiché gli animali sono rimessi sul territorio e proseguono normalmente il proprio ciclo biologico. Una nuova estrazione non si effettua prima dei 30 giorni, per dare alle chiocciole l’opportunità di riposare.

Cosa succede a questo punto? La bava grezza ha un colore giallastro, è liquida con una sorta di schiuma. Essa è portata in laboratorio per altri due step, ovvero la filtrazione e la sterilizzazione. Durante questa fase viene purificata e privata della carica batterica (che, comunque, anche in origine è molto bassa).

Ecco come si crea la crema alla bava di lumaca! Tante persone che la adoperano sono curiose di saperne di più sui diversi stadi che conducono alla preparazione del cosmetico. Se ti stai chiedendo quale sia la specie più diffusa a tale scopo, si tratta della Helix Aspersa Müller – in pratica, quella che ha una maggiore capacità di adattamento.

Bava di lumaca e principi attivi

Come ti abbiamo accennato in precedenza, gli articoli per body care alla bava di chiocciola includono numerose sostanze importanti per il benessere della pelle.

Per cominciare, un prodotto di questo tipo è fonte di collagene: un elemento indispensabile per il materasso cutaneo, poiché lo sostiene e ne determina la ristrutturazione. Inoltre il collagene è essenziale per l’elasticità del derma, così come l’elastina che a sua volta è contenuta nella crema alla bava di lumaca.

Un altro principio attivo fondamentale è l’acido glicolico, che non solo incentiva la formazione di elastina e collagene ma elimina anche le cellule morte e regala al viso un aspetto più sano e luminoso. Senza dimenticare i mucopolisaccaridi, che proteggono i tessuti, e l’allantoina, in grado di svolgere un’azione nutriente e rigeneratrice.

Nella bava di chiocciola vi sono anche delle vitamine, nello specifico la E – antiossidante e idratante – e la C – un valido aiuto contro le infezioni batteriche. Infine, un preparato del genere è ricco di proteine che favoriscono in maniera eccezionale l’ossigenazione.

Avrai capito, da questa panoramica, quanto sia utile la crema alla bava di lumaca. Le sue possibili applicazioni sono moltissime, e i suoi effetti positivi sono scientificamente provati. Ciò che conta è rivolgersi ad aziende che curino nei dettagli la qualità del risultato finale, e che si dedichino alla realizzazione di cosmetici sicuri, naturali, testati e in linea con il rispetto per l’ecosistema.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto