Politica

De Luca contro “Presa diretta”: “Presenta la Campania peggio dell’Afghanistan”

NAPOLI.Presa diretta non si è neppure accorta del lavoro straordinario che stiamo facendo e ha cancellato le eccellenze che abbiamo a livello internazionale come il Pascale, il Santobono e il Monaldi. Stiamo lavorando con grande determinazione soprattutto per accorciare le liste d’attesa. Lo comunico agli amici di Rai Tre: al Cardarelli il 62% delle fratture al femore sono operate entro le 48 ore, prima si aspettava fino a 15 giorni. L’attesa per una visita cardiologica è scesa da 40 a 2 giorni, per una di chirurgia vascolare da 14 a un giorno. Questi sono dati di oggi”. Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in un’intervista rilasciata stamane a Mattina 9, trasmissione in onda su canale 9.

Il governatore risponde alla trasmissione Presa Diretta che la scorsa settimana ha trattato la situazione della sanità campana e siciliana, in particolare. Nel servizio, firmato da Riccardo Iacona e datato 22 gennaio, secondo la regione sarebbe stata ritratta peggio dell’Afghanistan.

Per questo De Luca ha dichiarato: “Ho visto la registrazione della trasmissione di Rai Tre Presa diretta e l’ho trovata semplicemente ignobile: ha presentato un quadro della regione Campania peggiore di quello dell’Afghanistan. Un servizio vergognoso, che confonde le date, riporta cifre del 2015 e mostra immagini del 2014. Una vergogna per la quale ovviamente procederemo a querela per diffamazione“.

Articoli correlati

Back to top button