Politica

De Magistris sicuro: “Dopo Gomorra sono aumentate le stese”

NAPOLI. Il sindaco Luigi de Magistris torna ad “attaccare” Gomorra. Mentre la serie tv volge al termine e si prepara già a lanciare la quarta stagione, il primo cittadino afferma: «Non l’ho vista, ma devo essere sincero. Al di là dell’opera d’arte, su cui ognuno la può pensare come vuole, mi preoccupa molto, da sindaco, da genitore e da ex magistrato, l’emulazione che diversi ragazzi fanno nell’imitare i personaggi negativi quasi come se diventassero positivi o simpatici. Si perdono i punti di riferimento, quelli veri della vita, e questo è pericoloso». De Magistris si è espresso così nel corso del suo intervento al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro.

 

«Sempre più giovani armati»

 

Dopo le polemiche degli ultimi giorni con Roberto Saviano, il sindaco de Magistris ribadisce la sua posizione sulle conseguenze che Gomorra avrebbe soprattutto sui più giovani: «L’ho riscontrato molto, ne abbiamo parlato anche nel comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. La sera dopo il serial – ha detto de Magistris al riguardo – aumentano anche le stese nella nostra città. Noi siamo preoccupati, si sta abbassando molto la soglia di commissione dei reati da un punto di vista anagrafico, cioè i ragazzini tra i 10 e i 16 anni con coltelli e qualche volta con pistole. Questo è un fatto su cui ci si deve interrogare tutti», conclude il sindaco.

Le parole del sindaco arrivano anche in seguito alla recente rissa tra 14enni in cui un ragazzino è stato gravemente ferito da un coetano, proprio nei pressi di piazza Municipio. Ma non solo: le istituzioni e lo stesso Questore Antonio de Iesu sono sulle tracce degli aggressori del 13enne accoltellato lo scorso 17 dicembre in via Foria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button