Politica

De Magistris a Roma, la polizia blocca gli autobus

NAPOLI. Il sindaco Luigi De Magistris verso Roma per manifestare contro il governo. Il primo cittadino di Napoli, la sua maggioranza, la giunta e gli arancioni di Dema manifesteranno davanti Palazzo Chigi «contro il debito che non è del comune che ci impedisce di espletare il mandato elettorale visto che abbiamo la cassa pignorata e bloccata».

De Magistris a Roma, bloccati autobus

Annunciata per le 12, la manifestazione inizierà con forte ritardio perché i dieci bus partiti da Napoli verso piazza Montecitorio – come riportato dal quotidiano Il Mattino – sono stati bloccati a Roma Sud dalla Digos capitolina per i relativi controlli del caso. A denunciare il ritardo è Ivo Poggiani, presidente della Terza Muncipalità e anima movimentista della maggioranza arancione.

«Questo è un paese strano – denuncia De Magistris – dove si consente di far manifestare Casapound e si blocca un gruppo di cittadini perbene che s’è pagato il viaggio per manifestare civilmente per la città di Napoli».

A colloquio con i tecnici della Boschi

Il suo obiettivo, il sindaco, l’ha già raggiunto. Giunto in anticipo a Roma, infatti, De Magistris ha incontrato a palazzo Chigi i tecnici del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, presente anche il commissario per il terremoto. Stando a quanto trapela dall’entourage dell’ex pm, nel vertice sarebbe stata trovata una soluzione per l’ormai famigerato debito CR8 che ammonta a 97 milioni di euro con la Boschi che avrebbe impegnato il governo a partecipare al debito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button