Politica

Decreto dignità, Luigi Di Maio: “Non sarà annacquato da emendamenti”

NAPOLI. “Il Parlamento deve avere la possibilità di discutere il decreto e di migliorarlo, credo non ci sia bisogno della fiducia ma, lo dico da capo politico del M5s, non arretreremo sulle norme”.

Le parole di Luigi Di Maio

Lo afferma il vicepremier Luigi Di Maio a Radio1 in merito al decreto dignità, criticato da molti settori imprenditoriali che chiedono modifiche in sede di conversione. Migliorare significa aggiungere” e non “annacquare”, dicendosi aperto a emendamenti per “eliminare qualche altra scartoffia burocratica per le imprese o aumentare le pene per le aziende che delocalizzano”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button