Cronaca

Eav, doppio autista sui bus: “Incremento dei ricavi, ma troppe spese”

CASTELLAMMARE DI STABIA. Durante il mese di ottobre l’Eav ha deciso di provare, in via sperimentare, il servizio a doppio agente sui propri bus. La novità ha riguardato due linee, Castellammare di Stabia e Bacoli. In questo modo l’Eav ha provato ad introdurre la vendita dei biglietti a bordo, non prevedendo alcun plus nel prezzo.

 

I risultati dell’esperimento

 

A pubblicare l’esito di questa prova è lo stesso presidente dell’Eav Umberto De Gregorio: «Con le organizzazioni sindacali fu raggiunto un accordo che ha consentito di utilizzare, come secondo agente, conducenti non impegnati alla guida, parte dei verificatori, inidonei e, in estrema ratio, agenti in prestazioni extra – scrive De Gregorio su Facebook -. L’intera operazione, al netto del recupero di personale altrimenti non utilizzato, ha avuto un costo di circa 53mila euro, che ha prodotto un incremento di ricavi in termini percentuali molto elevato, oltre il 50 per cento, ma in valori assoluti stimabile in soli 21mila euro».

«Potenzialmente – conclude il presidente Eav, – le linee presentano la potenzialità di incrementare i ricavi ma occorre, allo stato, procedere con le risorse umane normalmente disponibili, con vendita a bordo con sovrapprezzo e miglioramento dell’attività di controlleria. Potenzialmente vi è la possibilità di incrementare i ricavi da biglietteria del settore gomma sino al 50 per cento, ma il costo per avere il doppio agente per l’intero servizio, a regime, non appare sostenibile sul piano dell’equilibrio economico. Faremo ulteriori sperimentazioni e valutazioni nei prossimi mesi».

Articoli correlati

Back to top button