Politica

Educazione stradale, tappa alla Savio Alfieri

NAPOLI. Oggi alla “Savio-Alfieri” di Secondigliano la giornata conclusiva dei corsi di educazione stradale promossi dall’Osservatorio sulla Sicurezza.

Educazione stradale alla Savio Alfieri

Si è svolto questa mattina a Corso Secondigliano l’evento conclusivo delle sei giornate di educazione stradale promosse in tre scuole cittadine dall’amministrazione comunale, la Polizia Locale e l’Osservatorio sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro Napoli Città Sicura. Quaranta alunni delle classi quinte dell’Istituto comprensivo “Savio-Alfieri”, accompagnati dal presidente dell’Osservatorio Vincenzo Solombrino e dagli agenti della polizia locale, coordinati dal capitano Gaetano Frattini, comandante dell’Unità Operativa Vomero-Arenella, muniti di pettorine con la dicitura “Sono un cittadino responsabile” e del cappellino con la scritta “Aiutante Polizia Municipale” hanno verificato direttamente in strada le violazioni al Codice della Strada.

Ai veicoli parcheggiati in violazione dei diversi divieti, sono stati affissi foglietti adesivi di colore giallo con l’indicazione della violazione e l’invito a rispettare le regole, mentre gli agenti della Polizia Locale hanno provveduto ad elevare i verbali. Al termine della lezione in strada, gli alunni hanno ricevuto in classe, dopo una domanda finale sulle norme applicate da parte del capitano Frattini, il fac simile di patente personalizzata di “Cittadino responsabile”, munita di fototessera.

Il commento di Vincenzo Solombrino e del capitano Frattini

Per il presidente Solombrino, che ha scelto di inserire queste giornate di formazione nella campagna annuale promossa dall’Osservatorio per diffondere la cultura della sicurezza e la prevenzione degli incidenti in ogni ambito, “l’iniziativa è fortemente significativa, perché siamo convinti della necessità che l’educazione al rispetto delle regole, in questo caso del Codice della Strada, debba iniziare già dall’infanzia. Sensibilizzare i bambini significa, infatti, renderli protagonisti di un cambiamento, sia nei confronti delle proprie famiglie, sia del territorio che abitano, dove occorre diffondere maggiore senso civico”.

E ancora Solombrino: “Oggi gli alunni della scuola hanno dato lezione di #civiltà ai cittadini “distratti” di Secondigliano, quartiere che conosco molto bene avendo ricoperto qui la carica di Presidente Municipale. Con tanti post-it hanno individuato e sanzionato i comportamenti scorretti degli automobilisti del Corso Secondigliano, invitandoli a essere più civili. Se questi sono i prossimi cittadini responsabili, sicuramente il nostro futuro sarà radioso”.

Il programma di formazione, ha ricordato il capitano Frattini, rientra nell’ambito dei corsi di educazione stradale promossi dall’Amministrazione e dalla Polizia Locale, che per quest’anno ha scelto tre istituti, a Miano, S. Giovanni e Secondigliano, raccogliendo l’entusiasmo e la collaborazione attiva dei bambini ai quali è stato affidato il compito di sensibilizzare le proprie famiglie al rispetto delle regole.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button